super “asso”


Ciao mi chiamo mario il mio lagotto di 4 mesi “asso” nel bosco non si allontana più di 1 metro da me. Già ha trovato qualche bel tartufo sia ‘ ve fine che nascosto da me.. Come posso fare? Grazie

risposta:
ciao mario devi far socializzare con rumori persone animali ecc.. in fondo ha 4 mesi e l’hai messo subito al lavoro , fagli diventare il bosco un posto che lui conosce anche andandoci solo a passeggio per tranquillizzarlo il bosco in futuro sarà la sua casa ma sei tu che la devi costruire bene ciao,lauro.
—————————————————————————————————-
Grazie a tutto ciò che ho imparato da te….. Questi 3 tartufi te li dedico… Sinceramente commosso mario
IMG_20140828_210333

risposta:
l’esperienza rende facile dare consigli, il difficile è metterli in pratica quindi comlimentissimi a te ma soprattutto a “super asso”, lauro

Pubblicato in NEWS:le vostre lettere | Commenti disabilitati su super “asso”

promosso il piccolo kurzhaar

 

 

——————————————————————————————————-
la storia di un piccolo kurzaar(inizia a leggere dall’ultima in su)
Il 28/08/2014 22:03, I Tartufi Di Lauro ha scritto:
> ciao tiziano
> prima di tutto non trascurare la sprigerina visto che non l’hai menzionata heheheheh
> sono molto felice per te hai fatto un lavorone e ti meriti i complimenti che ti fanno.
> veniamo al punto , se il cucciolo non ha bisogno di incitamenti se non lo devi richiamare all’ordine , tranquillo vuol dire che gli diverte ,
> il modo piu semplice per vedere se si diverte è uno solo cioè devi guardare la coda , ogni cane quando è felice scodinzola.
> vedrai che il maschio avrà i sui divertimenti in futuro quindi fai attenzione di mantenerlo cosi nei mesi da 8 a 18 poi capirai perche.
> fammi sapere sulla felicità(e la springer)ciao,lauro.
>
>
>
>
>
>
>> Ciao Lauro,
>> sono sempre Tiziano cucciolo di Bracco e springerina ricordi?
>> Ti disturbo stavolta per una sciocchezza o perlomeno spero che sia così ma vorrei vederci chiaro. Ti volevo chiedere consiglio riguardo al cucciolo di Bracco, attualmente ha 5 mesi e essendo maschio e portandolo da solo mi cava sempre minimo 500 gr. di tartufo. E fin qui niente da dire anzi, detto dal veterinario che non ci credeva, il mio cane è un fenomeno essendo maschio di 5 mesi ma già a 4 cavava! Io però essendo un amante dei cani e soprattutto del MIO cane, vedo che il cucciolo non cava per divertimento ma lo fa perché è il suo lavoro, è una macchina, perfetto anche con il seduto terra lascia ferma e riporto insomma tutto bene sembra! Solo che vorrei che lavorasse divertendosi! Adesso a detta di amici sembro pazzo ma sicuramente tu capirai il mio punto di vista e quindi aspetto un tuo consiglio e una tua esperta opinione.
>> Grazie ancora Tiziano
>>
>> — Messaggio originale —
>>
>> Da: “I Tartufi Di Lauro”
>>
>>
>> hehehehe furbo come una volpe il piccolo, ma non è un cattivo segno cioè
>> questo significa che gli piace e soprattutto lo ha associato bene alla
>> gratificazione che gli dai, i cuccioli come dico sempre vanno portati da
>> soli fino a che non raggiungono un buon livello in cerca autonoma ,
>> facendo cosi dopo in coppia non vanno a rimorchio ma bensi vanno in
>> competizione, il cane adulto lo usiamo in coppia per fargli cavare i sui
>> primi tartufi naturali dopodiche basta, spero che tu non dica piu ahimè
>> perche nessuno nasce imparato ,in questo campo solo l’esperienza è la
>> conoscenza , adesso il piccolo il suo lo ha fatto cioè bucare il
>> naturale , quindi tutto il resto pertroppo dipende ta te per
>> l’educazione e portarlo nel posto giusto al momento giusto.
>> in bocca al tartufo,lauro.
>>
>>
>>
>> Il 22/07/2014 00:46, tiziano ha scritto:
>>> Ciao Lauro, sono qui ad aggiornarti della situazione e come sempre a.chiederti consiglio perché ahimè anche stavolta avevi ragione. Sto parlando del giovane kurzhaar, stavolta ho la certezza che i tartufi li trova perché ha bucato davanti ai miei occhi, però ho anche la certezza che, come tu avevi previsto, spesso va a rimorchio! Quando la springer inizia a bucare lui svelto la scalza, tira fuori il tartufo e me lo porta. Quindi ho pensato di portarlo da solo ma vorrei uno dei tuoi preziosi consigli a riguardo.
>>> Grazie Tiziano
>>>
>>> — Messaggio originale —
>>>
>>> Da: “I Tartufi Di Lauro”

>>>
>>> bravo tiziano hai capito che quasi tutto dipende da noi è vero ora tocca
>>> a te.
>>> il cucciolo ti riporta i tartufi che frega alla springer
>>> heheheheheh(attento che non impari ad andare a rimorchio) scherzo ma non
>>> poi tanto, sono felice per te ma sopratutto per i cani che cominciano a
>>> lavorare felici e non stressati , non giudicare mai tempo perso quello
>>> che dedichi all’educazione lo recupererai con gli interessi, comunque
>>> bravo , prenditi pure i meriti sei riuscito tu a mettere in pratica i
>>> consigli , non tutti riescono considerandoli una perdita di tempo e cosa
>>> peggiore ritengono ridicolo giocare e coccolare i cani , non sanno cosa
>>> si perdono, ti rinnovo i complimenti e grazie per l’aggiornamento,
>>> ciao,lauro.
>>>
>>>
>>> Il 14/07/2014 12:28, tiziano ha scritto:
>>>> Ciao Lauro,
>>>> come promesso eccomi ad aggiornarsi sulla situazione “canina” del sottoscritto. La springer dopo tanto perdere tempo carezze coccole, sabato ha di nuovo riportato il tartufo al sottoscritto con tante manifestazioni di gioia e orgoglio da parte mia verso di lei ovviamente. Per quanto riguarda il cucciolo di Bracco dopo una settimana di possessivita’ con lo straccetto ha iniziato a bucare e strappare l’erba. Ieri uscito solo per addestramento gli ho nascosto lo straccetto sotto una tavola di un metro, quindi al mio cerca ha individuato da dove veniva l’odore e non riuscendo ovviamente, ha incominciato ad abbaiare e mordere la tavola! Cosa da non credere quello che combina a soli 3 mesi! Pensa che nell’ uscita di sabato mi ha riportato tre tartufi e non so nemmeno dove li abbia trovati perché andava dietro alla springer! Quindi che dire, infinitamente grazie dei tuoi consigli. Adesso sta solo a me portarli dove sono i tartufi.
>>>>
>>>> — Messaggio originale —
>>>>
>>>> Da: “I Tartufi Di Lauro”

>>>>
>>>>
>>>> ok tiziano, apprezzo la tua umiltà ,se hai letto bene il sito avrai
>>>> notato che aiuto solo per far star bene il cane ed essere felice con un
>>>> padrone che se trova i tartufi non gli rompe il vanghetto in testa non
>>>> tutti anzi la maggior parte è convinta che dipenda dai cani credimi è un
>>>> assurdità , spesso è gente frustrata , gelosa e che non sa da che parte
>>>> farsi è di una settimana la notizia che ho divulgato che qui da me è
>>>> stato rinvenuto un wrustel con chiodi dentro , cosa c’entrano i cani se
>>>> sono incompetenti ma vogliosi di farsi grandi o per soldi, la chiudo qui
>>>> è un argomento che mi fa molto innervosire.
>>>> veniamo a noi , per la springher sul mio sito c’è una pagina con titolo
>>>> “aiuto il cane mi mangia i tartufi” leggilo bene forse può aiutarti per
>>>> il riporto dovrei averci messo anche cosa intendo per scambio , scusa ma
>>>> ho scritto tanto che tutto non mi ricordo , ma sono sicuro perche molti
>>>> me lo dicono, mi fa piacere perche è il mio abbiettivo, dentro il sito
>>>> ci sono le risposte a tutte le domande che si fanno i principianti, con
>>>> il piccolo hai tempo non preoccuparti fai le cose con calma, parti da
>>>> zero , con lo straccetto fai un pò di tira e molla ma dopo qualche
>>>> secondo lo fai vincere in teoria dovrebbe prendere lo straccio e
>>>> appartarsi come a dire questo è mio , poi passa al riporto sempre in
>>>> modo giocoso e cercando di trovare una merce di scambio, poi tira il
>>>> tartufo nell’erba alta in modo che inizi a cercare con il naso , poi lo
>>>> sotterri a poca profondità in modo che inizi a raspare ma senza traumi
>>>> gli deve venire subito poi quando ha capito aumenti poco alla volta la
>>>> profondità , quando il cane esegue tutto cio meccanicamente passi alla
>>>> possessività , nascondi il tartufo dove lo vede lo sente ma non può
>>>> prenderlo cioè sotto legna sassi radici ecc.quando vedi che insiste fai
>>>> un buco con un tondino, non scavare, diametro 3/4 centimetri che non
>>>> entri il muso,
>>>> profondo 30,poi40,poi 50cm metti dentro il tartufo senza chiudere
>>>> scaverà fino a prenderlo , ricorda tecnicamente questo è il da farsi
>>>> quello che però devi fare è capire il cane e trovare il modo giusto ,che
>>>> io chiamo metodo , per collaborare il cane non deve fare a comando ma
>>>> capire quello che deve fare , devi fare squadra , branco, devi essere il
>>>> capobranco , il capo non il padrone , rispetta i tui cani e loro ti
>>>> rispetteranno cerca collaborazione e ti ripagheranno con il massimo
>>>> sforzo per trovare il tartufo che è l’occasione di fare festa e tante
>>>> coccole ,
>>>> spero di esserti stato utile. buon divertimento ,ciao,lauro.
>>>>
>>>>
>>>>
>>>> Il 27/06/2014 14:44, tiziano ha scritto:
>>>>> e non mi sono mai sognato di addossare colpe a lei che non ha infatti io sono l’unico e il solo responsabile ed è per questo che non vorrei ripetere gli stessi sbagli con il nuovo arrivato. E scusami tu per il disguido perché mi sono espresso male io nella mail scorsa.
>>>>> Saluti Tiziano
>>>>>
>>>>> — Messaggio originale —
>>>>>
>>>>> Da: “I Tartufi Di Lauro”

>>>>>
>>>>>
>>>>> ciao tiziano
>>>>> sicuramente ho interpretato male le tue parole quando dici non riesce a
>>>>> toglierlo ho pensato il tartufo, inoltre ho espresso il mio pensiero un
>>>>> pò tecnico visto che gia vai a tartufi con un cane di tre anni , scusami
>>>>> certe volte do per scontato sbagliando.
>>>>> rispondo alla tua domanta partendo dalla tua premessa, l’età del cane
>>>>> per associare il tartufo non è importante , molti cani compreso i miei
>>>>> non superano i settanta giorni che già bucano il naturale , questo
>>>>> dipende da come li addestri, certo non competono con cani adulti per
>>>>> mancanza di esperienza , io penso, a differenza di tanti che un cane fin
>>>>> da piccolo trova i tartufi ma un cane non è fatto almeno fino a 4 anni,
>>>>> detto questo per me la possessività è quando un cane aggredisce il buco,
>>>>> sposta i sassi come i cinghiali, morde e strappa le radici pur di
>>>>> arrivare alla pallina profumata, tutto questo si ottiene per gradi ti
>>>>> sembrerà una stupidata ma tutto inizia con il tira e molla di uno
>>>>> straccetto , seguendo vari step e trovando le motivazioni giuste per il
>>>>> cane raggiungerai il risultato , certamente prima devi capire il
>>>>> carattere del tuo kurzhaar , i cani sono uno diverso dall’altro come le
>>>>> persone , esempio hai cercato di capire la springer e trovare una merce
>>>>> di scambio che può essere anche una carezza per fargli fare il riporto?
>>>>> concludo dicendoti il segreto per avere un buon cane ” pazienza e
>>>>> metodo” . lauro.
>>>>>
>>>>>
>>>>>
>>>>> Il 26/06/2014 22:28, tiziano ha scritto:
>>>>>> Ciao Lauro, già ti avevo scritto un paio di giorni fa per il mio cucciolo di Bracco kurzhaar e rileggendo la tua risposta mi viene il dubbio di essermi espresso male. Innanzi tutto vorrei sapere cosa è la.possessivita e come in caso fargliela aumentare, secondo è che tu mi hai scritto del suo primo tartufo invece lui trova solo quelli che gli nascondo e poi il mio problema era che però non mi scambiava. Lì avverte ci mette il naso ma quando si tratta di iniziare a scavare lascia via. La mia domanda era come faccio ad insegnargli lo scavo? Premetto che ancora è piccolo ha poco più di tre mesi.
>>>>>> Grazie di nuovo Tiziano
>
——————————————————————————————————

Pubblicato in NEWS:le vostre lettere | Commenti disabilitati su promosso il piccolo kurzhaar

problema perche??????? è viziato!!!!!!!!!!

Il 22/05/2014 11:01, xxxxxxxx ha scritto:

Buon giorno
si mi dedico prevalentemente allo scorsone visto che da me in estate c’è quello e d’inverno il bianchetto, ma le tartufaie vengono distrutte dagli xxxxx che vengono in pineta con tanto di pala e rastrello e distruggono tutto visto che il controllo dalle nostre parti è quasi assente! Tornando a noi quando dico che è colpa mia che il mio cane non va più intendo che ho lasciato troppo che la mia ragazza lo trattasse come un figlio, viziandolo e evitando di dargli un educazione sana. infatti il comando cerca,seduto e fermo gli sono stati insegnati dal sottoscritto ed ubbidisce solamente a me. Leggendo e rileggendo i tuoi articoli (per precisione questo http://www.dallapartedelcane.it/correzioni/sporcaadulto.htm) ho notato che il mio cane quando sono a casa fa i bisogni nella sua traversina ( ha a disposizione una traversa in una stanza della casa perché purtroppo per motivi di lavoro il cane resta parecchie ore a casa da solo) nonostante ciò lo portiamo spesso fuori 3/4 volte al giorno e spesso lo porto a casa dei miei che si trovano in campagna e gioca con gli altri cani.quando invece è solo o in casa c’è solo la mia ragazza capita spesso che lui marchi sui mobili o sui vasi. questo mi fa pensare che mi vede come suo capobranco ma lui è un subalterno cioè quando io non ci sono lui fa le veci da capobranco. è molto attaccato alla mia ragazza quando gli sgrido lui si nasconde dietro di lei. se lei va in una stanza lui lo segue e se non può entrare nella stanza con lei si mette davanti la porta della stanza in cui è entrata ed aspetta che lei esce.Mi sono accorto anche che soffre d’ansia, quando usciamo per andare a lavoro lui raspa il muro vicino la porta ha forato la parete da quanto gratta i muri e questo problema non so come risolverlo anche se ho provato diverse soluzioni ma tutte inefficaci. Comunque se può essere utile posso fare un video di come si comporta il cane quando andiamo in campagna e di quando esce con il lagotto. Purtroppo ora per un incidente non posso uscire e il lagotto è in calore quindi non possono stare insieme. A me piace stare a contatto con gli animali soprattutto i cani che ritengo una delle mie passioni più grandi so anche che non è facile saperli educare al meglio perchè ogni cane ha il suo carattere e le sue caratteristiche,per esempio il mio è molto pauroso oggi mi ha visto camminare con le stampelle e scappava con la coda fra le gambe non vorrei che anche questo lato del carattere influenzi le sue ricerche sul campo a presto daxxxxx grazie mille per la disponibilità

Il giorno 22 maggio 2014 13:11, I Tartufi Di Lauro <laurotartufi@gmail.com> ha scritto:

ciao xxxxxxx
ti capisco non sei messo bene con il piccolo soprattutto a livello comportamentale , ma capisci bene che un cane è come un bambino non può avere uno che gli da ordini e una che lo coccola e lo vizia , il cane come un bambino va da chi gli conviene, detto questo mi sembra che devi trovare un accordo con la tua ragazza, oppure come dico a molti , perche hanno cani che vivono in casa e con bambini oltretutto,dovremmo come conduttori avere un atteggiamento da casa e un comportamento da bosco, devi prendere una cosa alla volta con pazienza e metodo soprattutto , prima pensa all’educazione intesa come rispetto , ma ricorda che deve essere reciproco, prima di tutto intervieni sulla sua vita sociale a casa , quando sarà ubbidiente e rispettoso a casa inizierai con il tartufo, il video da mandarmi è il prossimo servizio che metterò a disposizione di chi è neofita oppure chi sta lontano da me , dato che ne ho tanti, va bè inizia e quando puoi mandami un filmato vediamo cosa si può fare , al limite rifletti su una escursione dove potrei vedere il cane e dare gli esercizzi da fare , ciao,lauro.

Il 04/06/2014 16:25, xxxxxx ha scritto:
> buona sera grazie mille per i consigli l’ho portato l’altro giorno e sembra sia ripartito bucava come un pazzo e mi ha dato un immensa soddisfazione lo vedevo con la grinta e la tenacia di prima,ce la mette tutta il piccolino ora anche la mia ragazza ha capito che sbagliava a trattarlo con un bambino viziato il primo giorno l’ho portato con la lagotta e ha fatto 3/4 tartufi perchè lei glie li toglieva da sotto il naso il secondo giorno sembrava si fosse svegliato e (questa volta da solo) ha iniziato a cercare e a lavorare benissimo che gioia vederlo a lavoro ti lascio una foto con i 2 tartufi più grandi uno da 2 etti e l’altro da 120grammi ha fatto 6 etti tra questi due e gli altri piccolini. grazie ancora dei conigli molto utili e per il tempo speso a disposizione per me. fai un lavoro straordinario con i tuoi cani e si vede che ci metti anima e cuore
> un saluto da xxxxx
20140601_222835 [800x600]
>

 

Pubblicato in NEWS:le vostre lettere | Commenti disabilitati su problema perche??????? è viziato!!!!!!!!!!

voglia di springer

>> Il 30/05/2014 16:50,omissis ha scritto:
>>> Buonasera Lauro,
>>> mi chiamo Matteo e le scrivo dalla prov. di Pisa, inanzitutto le faccio i complimenti per il sito e per la passione che trapela da ogni sua risposta alle varie domande degli utenti.
>>> Io cacciatore, fungaio ed asparagiaio, abito in un territorio vocato per il tartufo, soprattutto bianco e marzolo.
>>> Non so dalle sue parti, ma qui da me, c’è una concorrenza spietata e come ben sà in certe zone ogni anno ci sono dei delinguenti che mettono i bocconi avvelenati.
>>> Il mondo del tartufo mi ha sempre affascinato e battendo diverse zone a caccia ( con la mia springer Mina) di fagiani, tordi e con un po’ di fortuna qualche beccaccia, conosco zone di produzione di bianco e di marzolo.
>>> Il motivo perchè le ho scritto è il fatto che avrei intenzione di allevare una springer spaniel femmina per la cerca dei tartufi e vorrei avere da lei un consiglio se intraprendere questa strada oppure lasciar perdere.
>>> Vorrei optare per questa razza perchè trovo diversi pregi che aprrezzo molto.
>>> Cani dalla cerca stretta, minuziosa e veloce, sono molto ubbidienti, se ben allenati sono delle macchine da guerra, non hanno paura dell’acqua e dei rovi.
>>> L’unico dubbio amletico che ho è il fatto che essendo una razza lo springer che ha come peculiarità nel dna la cerca ed il riporto della selvaggina, sarà possibile, educando il soggetto subito dai primi mesi a sviluppare familiarità con il profumo del tartufo, fargli perdere l’istinto della cerca del selvatico???
>>> La ringrazio sin da ora per il tempo dedicatomi, spero vivamente di poterla venire a trovare e trascorrere una giornata insieme e magari contraccambiare il favore nei mesi più freddi portandola nelle zone dove batto io.
>>> Tra l’altro a causa dell’amor vengo tutti mesi nell’aretino a Lucignano…:-)
>>> PS: il primo vanghetto che comprerò sarà quello che fa lei, magari pieghevole che da meno nell’occhio..:-)
>>> Veramente un cordiale saluto
>>> omissis–

>> Il giorno 30 maggio 2014 21:54, I Tartufi Di Lauro <laurotartufi@gmail.com> ha scritto:
>>
>> ciao omissis
>> grazie per i complimenti, vengo da quelle parti da amici a san miniato quindi so bene che abiti dove è il tesoro nascosto hehehe
>> tu rispetto a tanti parti avantaggiato essendo come credo amante del bosco e della natura in generale, per la concorrenza se impari l’arte e usi la museruola le possibilità di avere sorprese si riducono quasi a zero, la descrizione che fai della springe è minuziosa e precisa fedele alla realtà, proprio per questo è usata da molti tartufai in romagna , la risposta al tuo dubbio te la sei data da solo quando dici “sono molto ubbidienti se ben allenati…….”, è vero ha un istinto atavico per la selvaggino ma non meno di altri cani , pointer, bracco ,spinone , segugio , kocker, ecc..ecc….. per arrivare pure al lagotto, dobbiamo però sapere che l’istinto venatorio non si cancella ma con un buon addestramento si può diminuire moltissimo, purtroppo devo dirti che hai un hendicap cioè sei un cacciatore , mi spiego , se le tecniche per addestrare o condurre un cane sono simili ” ATTENZIONE simili ” il metodo è totalmente diverso, dobbiamo capire che un cane sulla caccia parte con una percentuale alta gia di natura incorporata cioè l’istinto venatorio , un cane sui tartufi fa una cosa invece innaturale quindi la motivazione dobbiamo dargliela noi , anche per questo il collegamento o feeling deve essere fortissimo insieme all’ubbidienza e il rispetto del capobranco, se ti cimenterai sul tartufo ricorda il cane non sbaglia mai , siamo noi che condizioniamo il suo comportamento nel bene e nel male . spero di essermi spiegato, in questo filmatino che ti dò è l’ultima springer che ho addestrato ha 5 anni si chiama ZARA , questa è la prima uscita dopo una settimana di addestramento e stò insegnando solo la cerca e il richiamo istantaneo ,. ciao, lauro.
>>
>>> https://www.youtube.com/watch?v=FtoeRhierjI
>>
>> .
>>

> Il 04/06/2014 12:04, omissis ha scritto:
>> Buongiorno Lauro,
>> concordo pienamente la tua analisi in merito all’istinto venatorio ed al fatto che la cerca del tartufo è ben altra cosa.
>> Riguardo l’addestramento vorrei mettere alla tua cortese attenzione il programma che avevo in mente:
>> 1. iniziare subito da 60 /90 gg a fargli rendere l’odore del tartufo per cosi dire familiare (olio al bianco che spero che mi darai..:-) ) ed iniziare a giocare con uno straccio imbevuto d’olio.
>> 2. il riporto prima dello straccio e poi dopo dell’ovetto imbevuto ed iniziare a impartire i comandi base che sono il SEDUTO- VAI – PORTA – SEDUTO – PREMIO.
>> 3. Riporto dell’ovetto sempre più nascosto per fargli adoperare sempre più il naso
>> 4. Sotterramento dell’ovetto, scavo con riporto ( in zone facili tipo prato)
>> 5. Infine parte più difficile, il bosco, rifacendo dapprima senza fretta il riporto di un’ovetto lanciato e poi i gg successivi prima vado e sottrro degli oovetto e dopo un’oretta ci porto il cane
>> Ho provato a sintetizzarti i punti…cosa ne pensi?
>> Un’ultima e breve cosa, secondo te è meglio impartigli subito solo l’odore del bianco e continuare su quella strada sino a che nn avrà fatto la sua prima stagione oppure alterneresti con il marzolo e lo scorzone?? Magari freschi?
>> Ripeto io conosco zoe di bianco e zone di marzolo, lo scorzone sinceramente nn l’ho mai cercato
>> Un cordiale saluto
>> omissis
>> PS : sei di Capolona?? te pensa, comprai un fucile se nn mi sbaglio da un signore di quelle zone che fà o faceva il pompiere..:-)
>> A presto
>>

 

Il 04/06/2014 21:36, I Tartufi Di Lauro ha scritto:
> ciao omissis
> il tuo programma con i vari step tecnicamente potrebbe andare, , diciamo che è un addestramento base che trovi in internet sui vari siti anche sul mio e che tutti possono fare, perche tecnicamente? , secondo me si inizia con il capire il cane creare un rapporto profondo per arrivare ad una simbiosi cioè capirsi senza parlare , tu dici inizio i comandi ma vedi per me il cane anche se subordinato è un collaboratore non un dipendente quindi chiedo non ordino ecco perche il difficile è il metodo che usiamo per far capire al cane il dafarsi poiche ogni cane è un soggetto a se, dico che il cane deve capire e non fare perche il cane dovrebbe essere oltre che legato a noi,condizionato sulla cerca indipendente, il mio pensiero è che un cane non deve trovare bensi cercare , i tartufi sono la conseguenza del buon lavoro fatto , per capirsi è importante, , dove e quanti ne trova ma soprattutto come. il discorso è lungo e complesso , quando sarai un pò piu navigato capirai sicuramente cosa voglio dire, comunque inizia tranqullamente non bruciare le tappe , ragiona da cane, fai branco , dai rispetto al cane piu di quanto ne chiedi
> vedrai sarai ricompensato. ciao,lauro.
>
>
>
>

Pubblicato in NEWS:le vostre lettere | Commenti disabilitati su voglia di springer

una “NINJA” di nome KIRA

 

kira una cockerina tutta pepe espertissima nel farsi voler bene, arrivata da me un mese fa piccola sembrava timorosa e fragile , tanto che dovevo richiamare i miei cani a fare piano per paura che gli facessero male, è ritornata a casa dopo un mese cresciuta ma sopratutto sicura di se con un coraggio da leone tanto che mi ha distrutto i miei tre cani tra corse e morsi per gioco ha messo sotto anche il maschio , però quando non l’hanno vista piu si sono depressi per un paio di giorni gli mancavano quei giochi sfrenati, li capisco, ho passato un mese con kira in addestramento, è stata una vera avventura piena di soddisfazioni kira era molto disponibile e attenta al gioco-lavoro quindi capiva perfettamente il da farsi in poco tempo, siamo arrivati a capirsi non dico a sguardi ma a gesti sicuramente , prima di mettere sotto il filmato del suo percorso vi racconto un piccolo difetto che non ho tolto perche mi faceva troppo ridere, ha sempre fatto un riporto perfetto sulla mano ma quando cominciava ad annoiarsi tirava fuori la sua possessività cioè prendeva il tartufo e se lo andava a nascondere , con le sue zampette faceva un buchetto in mezzo all’erba e ci nascondeva il suo tartufo , la scena era  esilarante quindi l’ho lasciata cosi.

kira sarai un super cane da tartufo , sei una dei pochi cani che rimarranno nel mio cuore , brava bravissima e grazie della collaborazione sulla nostra caccia al tesoro .                             ciao “pattolina”,LAURO

a voi BUON DIVERTIMENTO;

Pubblicato in NEWS:le vostre lettere | 4 commenti

maya la ciociara

la storia comincia un sabato di febbraio,arrivano da roma MARCO&MAYA accompagnati da un amico,a prima vista giustamente uno può pensare è un lagotto come tanti, è no!!!!!! non bisogna essere espertissimi per capire che davanti a soli cinque mesi ho una potenziale ferrarina, da come si muove e come essendo inesperta ha gia una grinta impressionante

SAMSUNG
SAMSUNG
loro, neofiti di questo mondo profumato sono pieni di entusiasmo e tante domande , durante le lunghe chiacchierate piene di esempi ed informazioni l’entusiasmo come sempre succede,viene a calare per questo ho con me la maestrina KUNA che dà un esempio di come si muoverà un cane che cerca i tartufi e aiuta maya che cerca di emulare ,

SAMSUNG SAMSUNG

 

diciamo che l’entusiasmo ricomincia a salire lentamente perche il pensiero è che sarà molto difficile , ed è qui che comincia l’addestramento dell’addestratore poche cose ma mirate , due fondamentali la prima come ragionare da cane, la seconda è andare a tartufi con le mani in tasca fischettando, mettendoci anche del proprio, marco sa cosa voglio dire, be quando le persone mi dicono che non credono ai loro occhi , fanno i tartufi e tanti ma soprattutto si stanno rendendo conto che il cane è felice di  lavorare bene con una cerca assidua e giosa , be , questa è la mia piu grande gratificazione in questo mondo, grazie marco e complimenti per come stai tirando fuori la mia ferrarina preferita heheheheheh, quindi non mi stupisco di certi risultati raggiunti in un mese di nuovo tanti complimenti, lauro.

 

SAMSUNG 20140315_153101

 

Pubblicato in NEWS:le vostre lettere | Commenti disabilitati su maya la ciociara

passano gli anni ma i ricordi no


—————————————————————————————————
Uscita a tartufi tra appassionati tartufai
12 marzo, 2007
In cerca di serenità e tartufi

CHE DIRE……… UNA GIORNATA FANTASTICA !

TUTTO NASCE CON UNA EMAIL DI “LAURO” CHE MI INVITA (GRAZIE AL TUO SITO) A FARE UN GIRO CON LUI PER ADDESTRARE STELLA !

CI SCAMBIAMO QUALCHE TELEFONATA E POI TRA I MIEI IMPEGNI ED I SUOI RIUSCIAMO A TROVARCI NEL CASENTINO, DOMENICA PASSATA.

“LAURO” E’ UNA PERSONA SPLENDIDA E PARE CHE CI CONOSCIAMO DA ANNI, MI INDIRIZZA NELLE TARTUFAIE CONOSCIUTE E MI SPIEGA DOVE NON ANDARE E PARLIAMO , PARLIAMO DELLE RECIPROCHE ESPERIENZE, TANTE LE SUE , POCHE LE MIE.

A VENTI METRI DALLA MACCHINA GIA’ LE PRIME FORATE, PICCOLE MA SBLOCCANO SUBITO LA SITUAZIONE E LA MIA STELLA ED IL SUO
“FIDO” SMETTONO DI GIOCARE ED INIZIANO A CERCARE DI BRUTTO.

IL PAESAGGIO E’ BELLISSIMO, COME VEDI DALLE FOTO E TUTTI E DUE I NOSTRI LAGOTTI VANNO COME SCHIOPPIETATE SALTANDO DA UN FORO ALL’ALTRO ED A VOLTE NON FAI A TEMPO A CAVARE CHE Già AVRESTI UN ALTRO MARZOLO DA SALVARE DALLE FAUCI DEI NS. CANI.

A FINE MATTINATA DOPO POCO PIU’ DI 4 ORE “LAURO” HA 440 GRAMMI ED IO 190, PER STELLA UN RECORD E PER ME UNA GIOIA INFINITA.

CERTO, NON SONO I BIANCHI , SONO “SOLO” MARZOLI MA CHE BELLO VEDERE I NOSTRI CANI CHE FORANO IN SIMULTANEA A 3 METRI UNO DALL’ALTRO SENZA DARSI NOIA O ESSERE GELOSI DEI PADRONI.

ERAVAMO , MIA MOGLIE, IO E STELLA E PER FINIRE TUTTI A PRANZO A CASA DI “LAURO” CON UN TRIONFO DI TARTUFI DI TUTTI I TIPI,
“LAURO”, SUA MOGLIE “DANIELA” , I FIGLI “ALEX” E “LORIS” CON LA RAGAZZA DI QUEST’ULTIMO “CLAUDIA” SONO SIMPATICISSIMI E TRA UN BICCHIERE DI VINO ROSSO E TANTE PRELIBATEZZE PREPARATE DA “DANIELA” NEPPURE CI ACCORGIAMO DI AVER FATTO POMERIGGIO.

UN DOVERE PER ME CONTRACCAMBIARE CHE VIENE SOLO DOPO AL PIACERE DI FARLO ED ANCHE SE NON HO CERTO QUEI POSTI SARA’ LO STESSO UN PIACERE E SO DI CERTO CHE “LAURO” COMPRENDERA’ .

PAOLO
—————————————————————————————————
Tartufi estivi, l’avventura inizia!!
04 giugno, 2008
Lauro, il suo branco e la poesia
ciao
inizia l’avventura dei fratelli ciro e kuna
nonostante il terreno sia compatto dovuto alle piogge
e i tartufi siano molto immaturi non ci possiamo lamentare
ciro sta trasformando la gelosia in competizione vuole dimostrare che è piu bravo
kuna come fa non so ma riesce a cercare a voler giocare con ciro e
come lo vede bucare va a fregargli il foro ciro mi guarda come dire che devo fare
io lo chiamo lo premio e gli faccio le coccole ci sediamo ci godiamo l’addestramento di kuna
che scava e riporta e allora coccole e premi a tutti e due
per ora non litigano mai speriamo che duri
quando avrò preso piu padronanza della situazione ti manderò le foto di un’uscita
come sempre grazie di tutto alla prossima

lauro
ciro&kuna
Seguono foto

aa bb

 

Ciao Lauro, se l’avventura inizia con questi bottini alla fine della stagione non avrò spazio per le foto di tutti tartufi del tuo branco!! 🙂

Il comportamento della cucciola è normale, come prevedevo la gelosia tra maschio e una cucciola femmina è solitamente costruttiva!
Ciro sembra sapere che le femminuccie sono intrapendenti e quindi si da da fare al meglio!

Bene! 🙂

Di solito dopo le piogge il terreno si compatta, i tartufi assorbono acqua e la maturazione si rallenta, in tali condizioni gli effluvi odorosi sono racchiusi e quindi difficilmente individuabili dal naso dei nostri cani!

Visti i ritrovamenti non posso che farti, come sempre, i miei complimenti!

I momenti migliori per lo scorzone, almeno per mia esperienza, sono dopo una giornata di sole e caldo, verso le 18.00 18,30 sul posto, non prima!

L’eventuale brezza cessa, il terreno caldo cede all’atmosfera che si sta raffredando il calore, i coni di odore escono dal terreno, sono compatti e facilmente intercettabli dai cani anche a distanza.

Alle 19 i cani iniziano a carburare, più passa il tempo è più lavorano, il fresco della sera li aiuta, il loro istinto di predatori del tartufo è tangibile fino a quando… tramontato il sole, la luna fa capolino, il buio e i rumori del bosco ci invitano a raggiungere l’ auto, la borsa è già colma, di tanto in tanto un debole ma gradito profumo ci avvolge, prendiamo in mano i pezzi più grandi, osserviamo i cani, un’ultima carezza e un bocconcino….domani altra battuta….al fresco della sera, a caccia di palline profumate e serenità con i nostri fido, in una poesia…. chiamata natura!

——————————————————————————————————-
8 novembre, 2009
Uscite a tartufi tra appassionati

,oggi dopo tanto sono riuscito ad andare tartufando con Lauro che ringrazio mille volte per la sua gentilezza e pazienza nei miei confronti, tutte le volte che usciamo mi fa il check up a Lillo ,mi fa notare i pregi ma soprattutto i difetti e per giunta mi consiglia anche come correggerlo ,veramente un fratello anzi di piu’,un Amico Fraterno ,sai a volte si puo’ litigare anche fra fratelli, ma Lauro è veramente una persona speciale.

Ma veniamo alla giornata trascorsa, appuntamento al casello autostradale ,siamo io ,Lillo e il mio Leonardo che finalmente dopo 40 giorni di gesso al braccio mi accompagna di nuovo nella profumata passione.

Sempre puntuale Lauro ci accompagna nel luogo da lui conosciuto e dopo i convenevoli e preparativi ci addentriamo nel fosso ,un bel posto con terreno friabile e molto umido ma aimè quando vi arriviamo ci troviamo gia’ 2 macchine , cio’ non ci preoccupa piu’ di tanto perchè noi preferiamo la cerca in spensierata compagnia e come lavorano i cani .

Ciro e Kuna impeccabili iniziano la cerca con Lauro vigile del loro lavoro mentre Lillo in un territorio a lui nuovo mi da del filo da torcere per riportarlo a l’ordine.

Il primo foro è di Lillo che aveva allungato un po’ ,io arrivato in ritardo non riesco a trovarlo ,l’aveva sparato fuori ma Lauro acuto osservatore me lo ritrova fra i piedi ,una bilia di 4 gr.

La mattinata finisce cosi con un misero bottino.

Andiamo a mangiare in una trattoria sulla strada, carina e dall’aspetto pulito ,ottima cucina.

Ripartiamo a fare un fosso molto conosciuto, tanto per digerire, cercando di mettere in pratica i consigli del maestro, li vi troviamo un altro tartufaio con 2 bracchi.

Di quelli che non ti salutano nemmeno, anzi incazzato con i suoi cani perchè distratti dai nostri.

Procediamo altri cinquanta metri nel fosso e Ciro inizia a raspare Lauro pronto blocca il cane col seduto ,perfetto ,vede un attimo e mi dice : “toglilo te che mi scappa da ridere”, e ci credo , una piramide di 202 gr bella quasi fluorescente con quel colorino verdognolo che ammalia.

Qui incominciano gli sfotto e i vari “bucorotto” in fiorentin parlar, il MISTERO del tartufo si rivela con tutte le sue emozioni , un attimo prima niente un attimo dopo una gioia.

Questo è il succo della nostra passione e………
——————————————————————————————————-
Di Lauro ce ne vorrebbero 1000
14 marzo, 2010
….e 1000 di tanti altri!

ieri pomeriggio, io e mio fratello Luigi ci siamo incontrati con Lauro per avere qualche consiglio sull’addestramento della nuova cucciola di Luigi, Gemma che in cerca simulata se la cava molto bene ma in tartufaia naturale, non associa ancora quello che deve fare….questi erano i presupposti e le nostre aspettative ma, tu che conosci Lauro molto meglio di noi, ti puoi immaginare quello che è successo: un pomeriggio di quelli che non dimenticheremo mai!

Siamo stati contagiati dalla sua “filosofia”, gli avevamo chiesto un incontro per “sbloccare” la Gemma e invece ha “sbloccato” noi!

Finalmente ci ha fatto aprire gli occhi: ci ha fatto capire la differenza fra il “trovare” i tartufi (cosa che tutti possono fare) e il “cercare” i tartufi che solo con la perfetta sinergia fra cane e tartufaio si può raggiungere.

Noi siamo sempre partiti dal presupposto sbagliato: trovare i tartufi.

Abbiamo cercato (e forse anche trovato) quei famosi “fili invisibili” che ci legano ai nostri amici a quattro zampe, ma abbiamo comunque sbagliato: se vai a “cercare” i tartufi quei fili non sono più invisibili ma si vedono eccome: si possono sentire, quasi toccare, sono forti e resistenti basta vedere Lauro e la sua Kuna, non sono solo un cane e un conduttore ma sono compagni di avventure, esploratori infaticabili….
questo è il “cercare” i tartufi e questo è quello che noi vogliamo diventare: “cercatori di tartufi”.

…Ora abbiamo anche capito finalmente quello che c’è sotto il TT, in tre anni di assidue letture lo avevamo solo in parte intuito ma non lo comprendevamo (e di questo ti chiediamo scusa Rettore), quindi grazie ancora a Lauro per averci aperto gli occhi.

Un grosso saluto a tutti, ci vediamo il 28
Ale e Luigi

——————————————————————————————————-
Congratulazioni a Lauro per aver conquistato il podio..
19 gennaio, 2011
Ennesimo riconoscimento nel mondo dei tartufi

prima di tutto volevo ringraziaremarco morara per avermi assegnato l’ennesimo premio ,per il tartufo piu raro,
Veniamo a noi,dopo aver scorrazzato per fossi e calanchi a bianco con il branco abbiamo fatto una pausa ,anche perche a marzolo da noi non ne vale proprio la pena è piccolo e marcio,credo che farò un uscita o due a brumale e pregiato anche se da me cè poco,poi iniziamo al mare sul marzolo appena daniele mi da il via perche lui andrà prima di me sicuro heheh.
ciao alla prossima,lauro.

——————————————————————————————————-

Pubblicato in NEWS:le vostre lettere | Commenti disabilitati su passano gli anni ma i ricordi no

le epoche si scontrano

Buongiorno. Mio fratello, proprietario di un lagotto di 3 anni, mi ha sgridato perchè ho insegnato al suo cane alcuni esercizi di educazione di base, come il terra, il seduto, dare la zampa, premiandolo con del cibo. Sostiene che ad un cane da tartufi non vadano insegnati questi esercizi e che soprattutto non vada premiato con il cibo altrimenti non cercherà più i tartufi. Sono un’educatrice cinofila però non mi intendo di addestramento specifico per tartufi. Credo che stimolare la mente del cane sia sempre una cosa positiva. Il cane allora non dovrebbe mangiare nemmeno la sua pappa perchè se no non cerca più i tartufi?? Qual’è la sua opinione? Grazie.

 

ciao xxxxxxx , cerco di dirti la mia opinione che come dico a tanti,non perche sono bravo e non perche o la verità in tasca,tuo fratello purtroppo potrebbe aver imparato da vecchi tartufai vecchi metodi per andare a tartufi ,ormai superati da metodi e tecnologie,probabilmente non sa cosa è andare a tartufi con G.P.S.,oppure addestrare cani con metodo gentile come hai usato tu nei piccoli giochi che hai fatto con il piccolo, credo non sappia nulla di psicologia canina , non sappia chi è un capobranco,non sappia cos’è il branco , cos’è il feeling fino alla simbiosi con il cane
non abbia mai visto un cane che cerca felice per gratificare il suo compagno-conduttore, penso che conosca bene PADRONE ,CANE SCHIAVO, CHE PER COERCIZIONE TROVA I TARTUFI, ti posso assicurare laura che la fame in alcuni casi è il minimo che può capitare, per farti capire ho visto(non sentito dire)collari elettrici a manetta ,chiodi,catene,cazzotti,ecc..ecc.. fino all’impiccagione, vere e proprie torture,concludendo i miei cani mangiano tutti i giorni due volte al giorno e prendono premi non solo quando trovano i tartufi perche loro prima di tutto li cercano che è diverso ,la nostra parte la facciamo e ti assicuro che quando torniamo siamo felici ma non solo perche abbiamo le sacche piene di tartufi
ma perche ci siamo divertiti insieme al luna-park(bosco)alla caccia al tesoro(tartufo)in piena assoluta armonia.
detto questo cara xxxxx vorrei dire a tuo fratello dal profondo del cuore” MI DISPIACE NON SAI COSA TI PERDI” ciao,lauro.

Pubblicato in NEWS:le vostre lettere | Commenti disabilitati su le epoche si scontrano

castrazione????????????????????

Il 29/12/2013 20:22, pescare20 ha scritto:
Salve signor lauro come va? Volevo chiedere una cosa…ma i maschi vanno castrati? Mi dicono tutti che x non farlo andare dietro alle femmine e farlo n lavorare bene va castrato…l idea non mi piace affatto….lei che ne dice?? Grazie se può rispondere
RISPOSTA:

ciao, avendo io un maschio intero puoi gia immaginare come la penso, anche perche secondo me non serve a molto mi spiego , da quello che ho visto (non letto o sentito dire) non ci sono risultati matematici cioè ci sono soggetti che si calmano altri che è come non avergli fatto nulla altri ingrassano altri rincoglioniscono altri che diventano i migliori del mondo  ecc. ecc. io sostengo che: il cane non sbaglia mai!!!!, quando è un subordinato. quindi non ci sono soluzioni definitive per un conduttore incapace!!!!!!!!!!!! il mio maschio lo tengo seduto ai miei piedi con una cagna in calore a cinque metri, piange ma sta ai miei piedi con questo ti saluto, lauro.

Pubblicato in NEWS:le vostre lettere | 4 commenti

Protetto: “FURIA” E IL SUO ADDESTRAMENTO

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Pubblicato in NEWS:le vostre lettere | Inserisci la tua password per visualizzare i commenti.