archivio news

ricerca aut.

il fuoco della passione

mercoledì 29 Giugno 2011
Ciao Lauro
mi presento mi chiamo Enrico e sono di Vercelli (Piemonte)
qualche anno fa andavo a cercar scorzone in valle staffora con mio cugino che aveva una bella lagotta e si trovava bene.
Ora dopo tanti anni che la lagottina non c’è più,  e mio cugino ha diciamo perso la passione, l’ho raccolta io e mi sono accaparrato un bel meticcio che ora ha due mesi e mezzo e che sto cercando di addestrare ed educare principalmente (per ora )alle buone maniere e poi alla cerca del tartufo.
Non ho grosse pretese ne domande particolari ; so che il mondo dei tartufai è un mondo ricco di persone riservate, luoghi segreti, orari improponibili, sacrifici , freddo e tanta tanta pazienza …ma non mi spaventa .
Vorrei avere da te qualche prezioso consiglio e provo a chiedere (sei libero di non rispondere)
Ho iniziato a far giocare “Macchia” con lo straccio al tartufo (non ho per ora tartufi veri quindi uso crema al tartufo scorzone che non credo sia chimica..spero) il cuccioletto gioca ha imparato a stare seduto a comando, a riportare lo straccio, a lasciarlo fra le mie mani e a prendere il premio ..non vuol saperne dell’ovetto di metallo nel senso che non lo prende con la bocca…lo lecca lo spinge con il muso ma non lo afferra , secondo te come mai?
Macchia risponde anche bene al comando “cerca” e nell’erba alta cerca lo straccio, così quando lo nascondo in casa in qualche anfratto…
A tuo parere è già giunto il momento di sotterrare l’ovetto o delle palline di straccio tartufato ? o è troppo presto?
Anche quando lo chiamo (macchia vieni!) direi che otto volte su dieci, se non è troppo distratto, core da me …credo sia un tipetto sveglio .
Poi arriverà un altra difficoltà ovvero cercare una tartufaia naturale e cercare di farlo cavare …non so dove si trovino , non ricordo i posti in cui andavo con mio cugino (ero troppo piccolo e poco interessato) ma non è un problema girerò un boschetto dietro l’altro fino a quando arriverà il magic moment.
In mezzo intanto c’è anche l’esame da tartufaio che per ora non ho sostenuto.
Grazie per la pazienza nel leggere il lungo messaggio
ti ringrazio se vorrai rispondermi e darmi qualche prezioso ed esperto consiglio e anche in caso contrario
buona giornata 

Enrico

 

risposta

ciao enrico,non ti preoccupare è un piacere sentirti, da quello che mi dici deduco che stai percorrendo la strada giusta,tranne che se pensi che la crema al tartufo non sia un arteficio sbagli, se leggi gli ingredienti credo che di tartufo ce ne sia ben poco ,gli altri componenti confonderanno il cane nel momento in cui dovrai sbloccarlo nel tartufo naturale,gia difficile addestrando il nostro amico con il tartufo vero, in quanto dovrà scavare un tartufo senza i nostri odori o la terra smossa che faremo  nell’occultamento in addestramento.comunque se lo porti al supermercato ti guiderà allo scaffale delle creme è un vantaggio anche questo hehehe scherzo,veniamo a noi,il meticcio è per me uno dei cani piu adatti per andare a tartufi ,molto intelligente ,resistente e attaccatissimo al padrone,non preoccuparti dell’ovetto ci sono cani che non sopportano il metallo tra questi c’è anche la mia piccola ebby che avrai visto sul sito,riproveremo piu avanti quando avranno piu giorni per essere sicuri.nel frattempo prova a sostituire il metallo con la plastica tipo contenitore rullini foto, ovetto kinder ecc.,quando grandicello lo romperà , riprovi con il metallo,io uso direttamente tartufo il metallo lo userò solo se tende a mangiarlo,cosa diffice se associa un buon riporto, cosi da dissuderlo sentendo che è duro e immangiabile.come dicevo sei a buon punto con l’addestramento,direi anche che dando la precedenza all’educazione ti verrà un cane sopra la media bravo,dunque per me se fa quello che dici è giunto il momento di insegnargli a scavare,non metterei l’ovetto in metallo perche è probabile che sentendolo non lo scavi ma se possibile o plastica o tartufo ,ricorda la prima volta fatti vedere dove lo metti e fai un buco piccolo che non gli entri il muso e profondo 10cm deve imparare prima a scavare poi lo sotterri di nascosto a pochi cm che sia facile da sentire ,se possibile trova del tartufo,se  chiedi in giro sicuramente qualche tartufaio c’è e lo scorzone costa pochissimo,non lasciare nulla al caso sforzati di mettere macchia nelle migliori condizioni per iniziare questo gioco-lavoro,per le tartufaie ho capito che eri piccolo per ricordartele ma forse girovagando ti ritorneranno in mente e poi non credo tu sia l’unico tartufaio a vercelli se indaghi vedrai che qualche zona salta fuori.nella tua riflessione hai preso in pieno quello che aspetta un tartufaio ti assicuro che solo il fuoco della passione( oltre chiaramente chi lo fa per lavoro)ti fa fare certe cose quindi tienilo ben acceso e vedrai che il “magic moment”arriverà. adesso ti saluto con un ultimo consiglio,ricorda pazienza e metodo.

lauro.