lauro:benvenuti in questo sito profumato


————————————————————————————————– —————————————————————————————————————————————————————————————————————

guida-tartufo-toscana

documento eccezionale

——————————————————————————-

benvenuto da lauro

 

laurotartufi@gmail.com

 

disponibile olio al tartufo specifico

olio per addestramento

olio per addestramento

per addestramento cane da tartufi.

…………………………………………………………………………………………………………

a nero pregiato

Un  sistema efficace per trovare il  “diamante nero”, è quello di cercare la mosca dei tartufi, il cui nome scientifico è Helomyza o Suilla gigantea. Lunga  circa un centimetro, rosso bronzo, dalle ali metallizzate, essa ha un odorato così sviluppato, da individuare un tartufo delle dimensioni di un pisello. Ed intorno al tartufo depone le uova, affinché le larve possano cibarsene. Le ore della giornata più favorevoli per cercare le mosche sono quelle centrali, dalle 11 alle 16. Soprattutto se il cielo è coperto o piove leggermente o in caso di nebbia. Al sole i ditteri sono più diffidenti, però il metallo delle loro ali è molto più visibile .Questa tecnica non è consigliabile quando il terreno da esplorare è troppo vasto. Senza nome ————————————————————————————– laurotartufi@gmail.com

08112013431

ciao sono lauro,appasionato tartufaio . da molti anni mi dedico alla ricerca del tartufo, sempre accompagnato dai miei fedelissimi cani. sarei felice di poterti trasmettere tutta la magia di questa avventura,accompagnandoti attraverso campagne,boschi e valli alla ricerca del prezioso e profumatissimo tubero. tramite la mia esperienza potrai imparare e mettere in pratica tutti i segreti di questa antica arte,non solo, potrai anche goderti la bellezza della natura con i suoi paesaggi,i colori e profumi diversi per ogni stagione,la pace e tranquillità,una poesia che ti avvicinera alla tua anima. potete quindi contattarmi per quesiti o consigli sul tartufo,tecnica di cerca, addestramento del cane, habitat tartufigeno e fondamentale addestramento del tartufaio . per eventuali uscite insieme valuteremo al momento. sfoglia tutto il sito troverai le risposte alle tue domande ma se hai dei dubbi non esitare a contattarmi!!!

all’inizio pensavo che il tartufo fosse il sasso ho pensato azz…  che c…..o                                      ma poi l’abbiamo scovato 100gr sono contento ugualmente

un mio puntale nel vanghetto artistico dell’amico ennio

“OLE” è FIESTA

finalmente dopo tanta marcia, pochi ma buoni “mmmmmmmmm”

ok ebby come inizio non c’è male

29 risposte a lauro:benvenuti in questo sito profumato

  1. rosario scrive:

    Buonasera,ho un problema con il mio cane. Abbiamo eseguito tutto l’addestramento per la ricerca del tartufo passo dopo passo,ora succede questo se lo nascondo io (sempre con guanti) lui va e lo trova anche in tartufaia,invece nella ricerca parte cerca lo vedo che si sofferma di più in un posto ma non scava eppure poi scavando io nel punto dove si sofferma lo trovo!!! Perché fa cosi? Grazie.

    • admin scrive:

      ciao rosario, il tuo cane non ha nessun problema è che devi fargli capire che deve scavare deve avere come un consenso cioè incitamento e gratificazioni, devi tu capire che lui si sofferma ma fa le sue riflessioni cioè sente l’odore e dice, il tartufo c’è ma manca il lattice la plastica l’acciaio la terra smossa ecc.. quindi non è lui , è qui che devi intervenire è qui che fai un grande errore , mi spiego : quando si sofferma aiutalo incitalo a scavare , magari muovi un po di terra e chiedi di nuovo di scavare , aiutalo magari scavi tu e quando lo vedi il tartufo lo chiami e gli dici dov’è ma ricorda non devi mai toccare quel tartufo naturale con niente e fino a che non lo tocca non da cenno che ha capito che è quello che vuoi insisti , io negli addestramenti o solo negli sblocchi delle volte sono stato anche 40 minuti ad incitarlo spostarmi per non lo annoiare e poi ritornarci , quindi dovresti aver capito come la penso , il cane non centra nulla siamo noi che dobbiamo avere pazienza e sopratutto metodo,ciao,lauro.

    • Manuel scrive:

      Ciao Lauro, ho addestrato e sto tutt’ora addestrando il mio lagotto di 8 mesi a casa, in giardino, con tartufo fresco(congelato). Bene il cucciolo si comporta in maniera ottimale, lui cerca, scava, riporta e lo fa in maniera rapida, veloce ed è entusiasta. Il problema nasce quando lo porto in tartufaia. Il cucciolo non cerca, anzi non corre proprio. Sembra che non sia interessato a nulla, non solo alla ricerca del tartufo, ma anche al semplice girare per annusare. Lui resta al mio fianco e si siede, sinceramente non so perchè. Cerco di incitarlo ma niente, solo se provo a lanciare l’ovetto che mi porto sempre dientro lui la ritrova e me la riporta, ma oltre a questo niente.Il cucciolo non ancora trova il suo primo tartufo, peró così facendo non credo che possa trovarlo, proprio perchè non cerca e non corre. Quindi vorrei chiedere gentilmente cosa posso fare?! Grazie mille

      • admin scrive:

        ciao manuel, non ti buttare giu il rimedio c’è , dato che questa è la domanda ed anche l’errore piu frequente ho creato una pagina apposita per risparmiare tempo, la pagina è “SBLOCCO DEL CANE SUL NATURALE” dentro c’è la risposta e le soluzioni per la tua domanda , ciao,lauro.

  2. gianlucascarpone scrive:

    Come devo fare per acquistare un ovetto metallico?

    • admin scrive:

      ciao gianluca ti ho mandato una mail,lauro.

      • ROBERTO scrive:

        ciao Lauro, io ho un labrador di 3 anni e per gioco ho incominciato a fargli annusare un tartufo (scorzone) e visto il suo interesse ho cominciato a tirarlo e farmelo riportare, poi l’ho sotterrato senza farmi vedere e il giorno dopo l’ho portato dove era il tartufo e il cane ha puntato il naso a terra e ha cominciato a scavare e ha trovato il tartufo, quando andiamo per boschi pero’ non riusciamo a trovare nulla, in cosa ho sbagliato? grazie.

        • admin scrive:

          ciao roberto , non hai sbagliato niente , tranquillo, devi solo trovare il metodo giusto per sbloccare il tuo cane nel naturale alcuni consigli puoi trovarli nella pagina “lo sblocco del cane nel naturale” , ricorda quando il cane ha associato l’odore il suo lo ha fatto, tutto e dico tutto il resto dipende da noi quindi, pazienza e metodo, non aver fretta sei vicinissimo al traguardo per diventare un vero tartufaioo, lauro.

  3. Per caso mi sono imbattuto nel tuo sito e sembra che dalle tue esperienze e vicissitudini tu
    abbia un fardello culturale che vuoi far imparare a
    tutti per non incappare in situazioni spiacevoli…
    per lo meno da quel poco che sono riuscito a percepire mi è
    sembrato di captare codesto. comunque complimenti ci sono tanti bei suggerimenti su cui sostare e meditare.

  4. ci vediamo presto amico mio

  5. ciao lauro presto verro a trovartihttp://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gifhttp://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif

  6. Andrea Bianchi scrive:

    Avete una scheda su cardsapp? Grazie

  7. Mauro Camilluzzi scrive:

    ciao Lauro vorrei venire a tartufi con la mia lagottina.é possibile passare una giornata con te?quanto costa?ciao

    • admin scrive:

      ciao mauro , certo che possiamo fare una uscita , dovresti per cortesia mandarmi una mail o telefonarmi 3473600151 per darmi alcune informazioni, praticamente, di dove sei , cosa ti serve e quando vorresti uscire ,il tutto per potere personalizzare il più possibile l’uscita e in base a ciò
      definire un prezzo,in attesa ,lauro.

  8. Giuseppe scrive:

    Salve Lauro il tuo sito è una fonte di informazioni sui tartufi notevole in quanto mi sono appassionato di tartufi volevo chiederti una cosa nelle pinete a zero metri sul livello dal mare lo scorzone può esserci? In questo periodo dal 5 giugno a tutto luglio ti faccio presente che la pineta che penso ci possano essere gli scorzoni si trova nella parte dello ionio in Calabria? Aspetto una tua risposta buona sera

    • admin scrive:

      ciao giuseppe, certo che ci può essere ad una condizione , che il terreno sia idoneo calcareo e con molto scheletro (pietre),in calabria su pinete in scogliere ho visto trovarne e non pochi,comunque la riprova te la può dare solo il tuo fido,in bocca al tartufo, lauro.

  9. Vincenzo scrive:

    GRANDE LAURO!!!!!:)

  10. Francesco scrive:

    Ciao mi hanno regalato un cane da tartufo e già é stato addestrto…solo che non sono pratico e soprattutto vorrei provarlo diciamo! :) qualche consiglio?

    • admin scrive:

      ciao,se il cane è già addestrato non ti rimane che portarlo nel posto giusto al momento giusto , quindi se hai amici o conoscenti che ti possono portare è semplice altrimenti cerca di farti un’idea dell’habitat di ogni tartufo e prova , adesso c’è il marzolo che nasce in grandi quantità ,l’habitat più idoneo sono le pinete da quelle marittime a quelle montane ,poi con il tempo imparerai anche posti che non sono pinete , l’importante è non voler bruciare le tappe ,con pazienza e metodo vedrai che riuscirai ,saluti ,lauro.

  11. FEDERICO scrive:

    MI PIACEREBBE FARE UNA USCITA CON TE E CON I MIEI CANI SE RIESCI CONTATTAMI xxxxxxxx TI RINGRAZio IN ANTICIPO

  12. roberto scrive:

    ciao
    ho un fox terrier di 5 anni. Non ho mai valutato l’idea di addestrarlo per la ricerca del tartufo. Poi parlando con un anziano del mestiere, ad una sagra, mi fece notare che il mio cane poteva potenzialmente avere ancora delle possibilità per imparare.
    Non l’ho mai educato in questi anni, perchè provando da cucciolo di tre mesi ho poi lasciato perdere.
    Questo perchè sia i miei figli che mia moglie gli davano altri ordini e gli abbiamo creato una confusione incredibile. però il riporto di oggetti , che penso sia la cosa più facile, ce l’ha innato.
    la domanda è: ci sono ancora delle possibilità ???

    • admin scrive:

      ciao roberto,sono stati addestrati anche cani di dieci anni quindi per il tuo amico ci sono buone possibilità,mettiti pure alla prova usa pazienza e metodo vedrai che il tuo piccoletto potrebbe stupirti, in bocca al lupo, ciao,lauro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif 
more...