aiuto! il cane mi mangia il tartufo


Il 15/05/2012 00:14,
Ciao Lauro, il mio umore e’ ai minimi, credo di avere un problema non da poco…
Nascondo l’ovetto metallico il cane lo cerca lo trova e lo riporta senza provare a morderlo, lo lascia a me e si siede per ricevere il premio (buono a parer mio, soddisfatto)
cosi passo al tartufo senza contenitore, ma appena estratto dal terreno va per morderlo, io ho aspettato ordinando il porta, ma lei non obbidiva, continuando a mangiarlo…
sono rimasto come un salame non sapendo cosa fare e nel frattempo il tartufo era finito nel suo stomaco. Quindi non ho dato il premio e me ne sono andato, ma adesso?
Ho il rimpianto di essere stato incapace di impedirgli il pasto a base di tartufo, ma se mi sarei mosso verso di lei avrei commesso l’errore di mettermi in gioco con lei (ricordando i tuoi  consigli) come mi tiro fuori da questo guaio?

E’ il caso di provare come consigliavi nella precedente mail nel punto secondo: riassumo, tiro il tartufo non l’ovetto lei lo mordera’ io ordino il porta per 2 volte lei lo mangera’ (credo) ed io me ne andro’ con la ciotola lasciandola digiuna?  oppure non dovra’ piu’ ripetersi lo spuntino a base di tartufo? quale e’ la prossima mossa?

Grazie in anticipo per la tue risposte aspetto con ansia.
Ciao Ciao mitico Lauro.

 

————————————————

risposta:

ciao
perche hai l’umore ai minimi,non devi, ricorda sempre da dove vieni , se non erro non ti portava neanche l’ovetto mentre adesso lo fa correttamente quindi grandissimo successo ,complimenti(uno step alla volta senza fretta e con molta pazienza).
non è un guaio tu pensa che alcuni per far si che il cane associ bene lo danno da mangiare(io sono contrario)affermando che poi gli insegneranno a non mangiarlo senza capire che ci saranno molte difficoltà,detto questo ci sono vari metodi per cercare di farsi capire .
importante che tu dia il pasto sempre durante l’addestramento ,se la lasci digiuna non funzionerà perche non collegherà il riporto specificatamente del tartufo naturale, ma deve capire che deve portare anche quello ,un po difficile avendolo mangiato,comunque ti dò due metodi che di solito funzionano quasi subito(ho detto quasi quindi pazienza).

primo: prendi il tartufo lo metti d’avanti al cane seduto ,lei tenterà di prenderlo tu dirai “no lascia” quando sta ferma prendi il tartufo e dalla tua mano lo farai prendere quando lo ha preso dirai !lascia! porgendo il premio vicino al naso, questo per fargli capire che il tartufo è del branco non il suo e se lo lascia al suo capobranco avrà in cambio l’agognato premio e coccole,se vuoi sarebbe meglio collegarlo al secondo prima di fargli fare il riporto da libera che va fatto quando questa riporta senza bisogno di tirare la corda.

secondo: prendi una corda di 3/4 metri la leghi al collare, inizi lanciando ad un metro il tartufo e dici porta se lei non porta tiri la cordicella verso di te molto delicatamente dicendo sempre “porta-porta” quando arriva dici lascia( non cercare di toglierlo dalla bocca) mettendo vicino al naso il premio da lei molto gradito vedrai che lascerà, prenderà il premio e cercherà di riprendere il tartufo ma tu dirai “no lascia” dando un’altro premio, continua fino a che non sta seduta con il tartufo d’avanti.
per sicurezza quando avrà imparato e gli farai il riporto fai due o tre lanci con l’ovetto poi uno con solo il tartufo e ripeti diminuendo i lanci  dell’ovetto e aumentando quelli dell tartufo gradualmente.
per ora prova cosi, eventualmente ce ne sono altri e fammi sapere (anche i progressi non solo i problemi ,per mia soddisfazione)ciao,lauro.

———————————————————————————————————-

lLA POSTA CONTINUA.

Il 16/05/2012 15:39,
> Ciao Lauro,
>
> ieri ho letto e riletto la mail e ti dico la verita’ credevo che il tartufo lo avrebbe mangiato, fiducioso della tua esperienza ho applicato il tuo metodo.
>
> Ho preparato la corda i premi e le “esche” (tartufo e ovetto) poi con il cane seduto o mostrato il tartufo, tentava di prenderlo, poi quando era ferma ma non gli toglieva gli occhi di dosso
> l’ho lanciato, partita come un razzo per raccoglierlo, lo prende in bocca prova piu’ volte a morderlo nel frattempo ordino il porta e delicatamente tiro la corda, lei arriva a me premio
> pronto in mano “lascia” sulla stessa mano del premio avviene lo scambio… grandissima felicita’ da parte mia
>
> continuo per altre due volte nella stessa modalita’ della prima, poi per la quarta ed ultima con l’ovetto che non mordeva e lo ha lasciato per terra a pochi centimetri dalla mia mano.
>
> Per oggi credo puo’ bastare, sono soddisfatto non credevo andasse cosi bene, grazie mille Lauro il merito e’ tuo, non sapevo altrimenti quale pesci pigliare.
>
> Ora continuero’ cosi per due tre giorni poi senza corda credi possono bastare 3 giorni? (fretta comunque non ne ho)
>
> Saluti ed ancora mille volte grazie

—————————————————————-

risposta:

ciao
grazie per l’aggiornamento , adesso stai provando la felicità che si prova a vedere quando il cane ti capisce e accetta di interagire con te
il metodo è uguale per tutte le cose che vui fargli fare cioè, pazienza e con un pò di inventiva trovare il metodo giusto visto che ogni cane è diverso da un’altro, adesso che la piccola ha capito, il perfezionamento avviene solo con la ripetitività.
sono felice che ti diverti, vai cosi ,un bacio alla piccoletta a te un saluto ciao,lauro.

—————————————————————————————————-

NUVA TESTIMONIANZA DI GIOVANNI

Ciao lauro
ho seguito il tuo consiglio.
ho preso 20 tartufi e li ho nascosti la mattina in un bosco, per tutta l’operazione ho usato guanti in lattice per evitare che associasse il mio odore ai tartufi.
il pomeriggio sono andato con il cane legato a un guinzaglio di 5 mt.
mi ha trovato subito tutti i tartufi, quando trovava il tartufo non usavo il comando lascia ma tiravo il guinzaglio in modo lieve e costante dando il comando porta, e premiavo anche i piccoli progressi.

1) sgranocchiato sul posto e non si è mosso.
2) poggiato a terra a 30/40 cm.
3) ha fatto un mt verso di me poi lo ha lasciato.
4) è venuto verso di me, lo ha lasciato a un mt da me.
5) lo ha portato ai miei piedi.
6) come sopra
7) lo ha lasciato in mano
8) sulla stessa mano abbiamo cominciato a scambiare tartufo con premio
9) come sopra
10) come sopra
11) ha tentato di mangiarlo ma tirandolo con il guinzaglio l’ho convinto a portarlo.
12) riporto perfetto
13) riporto con piccole sbavature
14) come sopra

a questo punto l’ho liberato dal guinzaglio

15) buon riporto
16) riporto perfetto
17) discreto riporto
18) buon riporto
19) mentre riportava ha masticato e mangiato il tartufo
20) buon riporto

come puoi vedere ho avuto ottimi risultati e sono convinto che con altre 4/5 sessioni perfezionerà il riporto.
È una testa dura e a volte mi fà sudare per fargli apprendere qualcosa, ma ha un fiuto eccezionale ed è attaccatissimo a me, sono sicuro che con il tempo e la costanza diventerà un grande campione e questo anche grazie a te.

ancora una volta grazie lauro
giovanni

————————————————————————————————

33 risposte a aiuto! il cane mi mangia il tartufo

  1. Giovanni scrive:

    Grazie ma facendo con il metodo che dici tu c’è il rischio che lo mando ancora di più in confusione?

    • admin scrive:

      giovanni,ricorda che 1000 tartufai 1000 idee , tutte giuste ma ognuno dice la propria esperienza e purtroppo qualcuno parla per sentito dire addirittura,, parti dal presupposto che ogni cane è un cane a se , con il suo carattere e le sue peculiarità genetiche , un ‘altra persona uguale a te per le solite ragioni non esiste quindi se leggi bene il mio sito fatto apposta per i neofiti troverai le mie raccomandazioni cioè , prima di interagire con il tuo ripeto TUO cane cerca di capirlo di trovare il linguaggio e la convivenza giusta poi gli puoi chiedere di lavorare con te sul tartufo, io vado a tartufi e addestro cani , dò consigli per quello che posso su quello che conosco , sul mio metodo , sulla mia filosofia sui cani e tartufi ecc.., detto questo però non mi ritengo ne il piu bravo,anzi, ne credo di avere la verità in tasca ,inoltre non devo e non voglio competere o convincere nessuno , la penso cosi “punto e basta”, lauro.

  2. Gino scrive:

    ciao Lauro io da cacciatore sto diventando un cercatore di tartufi lo farò solo per due motivi 1° e ho il diabete e devo camminare il secondo che mi piace il bosco (e mangiare il tartufo ) ok detto questo ,ti spiego cosa fa la mia Vicky (lagotto) che ha solo due mesi e mezzo riporta L’ovetto con dentro sia con il tartufo e con lo straccetto unto con olio ,lo riporta e io la premio con cubettti di mortadella , inizio a nasconderlo ad un palmo sotto terra 2 ovetti , pochi minuti e li trova ,anche li premio e coccole ,allora convinto che la mia vicky e bravissima nascondo sotto terra due scorzoni , lei pochi minuti li trova e con molto stupore se li mangia , io ci rimango malissimo ma con molta indifferenza mi sono alzato e sono rientrato e non ho piu giocato con lei , ho riprovato dopo due giorni la stessa cosa , help me no so piu cosa fare http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif

    • admin scrive:

      CIAO GINO, PRIMO LA MORTADELLA FA MALE AL CANE IO NON LA DAREI, MEGLIO WRUSTELL DI POLLO E TACCHINO , RICORDA IL PREMIO è SIMBOLICO NON DEVE LAVORARE PER MANGIARE MA LAVORARE PER GIOCO DEVI TROVARE LA GRATIFICAZIONE GIUSTA CHE PUò ESSERE ANCHE UNA CAREZZA, CI SONO VARI MOTIVI PERCHE IL CANE PUò MANGIARE I TARTUFI, PER FAME , PERCHE GLI è STATO FATTO MANGIARE , PERCHE MESSO INSIEME ALLE CROCCHETTE, INSOMMA SE GLI è STATO DATO COME ALIMENTO COSA DOVREBBE FARE?
      COMUNQUE TROVERAI UN AIUTO SULLA PAGINA DEDICATA “AIUTO IL CANE MI MANGIA IL TARTUFO”, PROVACI MA RICORDA IL SEGRETO è PAZIENZA E METODO, LAURO.

      • Gino scrive:

        Grazie della risposta ,no non ho mai inserito il tartufo nelle crocchette ma forse ho capito il mio errore ci gioco quando e a digiuno ora proverò dopo che ha mangiato graxie

  3. giovanni scrive:

    Ciao Luro
    Ti avevo già scritto per il mio border che mangiava il tartufo e avevo parzialmente risolto con gli estivi e con il tuo metodo della corda lunga.
    ora con la trifola nera il problema si è ripresentato ed entrambi i border mangiano i tartufi piccoli, anche la femmina che aveva un ottimo riporto.
    Ho ripreso ad addestrare entrambi con il primo metodo che hai descritto, entrambi hanno un ottimo insegnamento al seduto resta, vai e al riporto della pallina.
    Iniziavo con il seduto e resta posizionavo il tartufo e gli davo il vai, all inizio mettevo il tartufo a terra vicino, man mano lo allontanavo e nelle fasi successive lo nascondevo senza farmi vedere.
    La loro risposta è stata immediata ed erano eccitati dal nuovo gioco, al riporto li premiavo con coccole e bocconcini, sembrava funzionare ma con i piccoli tartufi dopo 2/3 riporti lo masticavano, allora ho aggiunto una variante:
    giocavo con loro finché me lo riportavano, appena lo masticavano gli dicevo no mi giravo e mi allontanavo, rimanevano più delusi dal mio allontanamento che dal mancato premio, con questo metodo ho visto subito ottimi progressi, ogni tanto continuano a mangiarlo, ma ora prima della masticazione i riporti sono decine e con il tempo miglioreranno.
    Giovanni

    • admin scrive:

      ciao giovanni , devo ripetermi con i complimenti, hai capito perfettamente come si fa , invece di inveire e punire i cani siamo noi che ci dobbiamo inventare dei metodi per interagire con loro , questo è quello che vorrei far capire quando dico , dobbiamo trovare la chiave , ciao,lauro.

  4. giovanni scrive:

    Ciao Lauro
    hai ragione molti fanno ricadere le loro mancanze di addestratore sul povero cane. maltrattano il proprio cane pensando che cosi diventi più bravo, di imbecilli del genere ne ho visti tanti tantissimi purtroppo.
    I casi più eclatanti:
    un cercatore portava il proprio lagotto legato perché si allontanava e non tornava quando lo chiamava, quando succedeva che si allontanasse al ritorno lo riempiva di botte.
    Che cosa insegnava al proprio cane? che il padrone era un deficiente lunatico e più stava lontano meglio se la passava, ti credo che quando lo chiamava non veniva, aveva paura.
    il secondo che ho visto era ancora peggio, allevava decine e decine di cuccioli sperando che uno di loro diventasse un campione e gli altri o li vendeva o li abbandonava.
    Per non parlare dei tantissimi che li tengono digiuni o gli mettono collari elettrici con le scosse, altri che se non trovano tartufi gli negano l’acqua.
    Troppa gente sfoga le proprie frustrazioni sul proprio cane, senza rendersi conto che lui poverino fa di tutto per compiacerlo e che se non riesce è colpa del padrone che non si sforza di capirlo.

    • admin scrive:

      ciao giovanni, hai ragione , su quello che ho visto potrei scrivere un libro ma preferisco specialmente con i neofiti dargli una speranza che queste cose finiranno con ricambi generazionali e molti che la pensano come te, ho scritto nel sito la mia utopia , creare dei tartufai rispettosi del prossimo, rispettosi della natura di cui siamo ospiti,soprattutto rispetto per i cani primo perche nostri compagni fedeli secondo perche, detto brutalmente , se lo guadagnano piu dei conduttori , bè io ci provo sperando che qualcuno mi dia una mano (gia siete in molti grazie), lauro.

  5. Giovanni scrive:

    Ciao Lauro
    ti riporto un aggiornamento sul border collie, adesso anche se con sbavature mi riporta i tartufi, ma è successo un episodio che ha dell’incredibile!
    Ero uscito a porcini ed ho portato con me entrambi i border, sia il maschio di cui ti ho scritto sopra sia la femmina che aveva già una ricerca e un riporto eccezionale.
    Mentre cercavo i porcini a un certo punto il maschio si avvicina con qualcosa in bocca (ho pensato vuoi vedere che ha trovato un tartufo?), arriva vicino a me e lascia cadere ai miei piedi un pezzo di gambo di porcino (la parte interrata che si taglia).
    Resto allibito e mi chiedo dova può averlo preso, dopo me ne riporta altri e anche la femmina comincia a portare gambi tagliati, mi incuriosisco e dopo circa 15 gambi li seguo con gli occhi, vedo che seguono da vicino il mio compagno di ricerca e appena questi butta il gambo lo prendono e me lo portano, mi viene da sorridere e per non incoraggiarli quando portano i gambi non li prendo.
    Dopo circa 10/15 minuti sento il mio compagno che dice alla femmina “lascia che stai facendo?”, chiedo spiegazioni e lui mi dice che stava cercando di rubare un porcino dal suo cesto per portarmelo.
    Successivamente sono uscito a tartufi ed entrambi i border (molto di più la femmina), si mettono alla ricerca frenetica dei tartufi per il piacere di riportarmeli, appena li portano ripartono di corsa senza aspettare il premio.
    Ora si è creato un legame fra me e loro cosi stretto che fanno di tutto per farmi contento, si impegnano tantissimo per me non perché mi temono ma perché mi rispettano, sono felice del risultato e del fatto che ci sono arrivato velocemente e senza usare i metodi arcaici e disumani di alcuni cercatori, ma solo con pazienza e amore per loro.

    • admin scrive:

      ciao giovanni, non ho parole è fantastico e capisco benissimo il senso di pienezza e soddisfazione che ti danno i tuoi pelosi, come vorrei che le tue parole le leggessero tutte quelle persone che sostengono che il cane è un mezzzo e basta credimi sono tantissime, tu hai trovato la formula magica “pazienza e amore”come ti ho detto non ho parole se non , BRAVO BRAVO BRAVO !!!!!!!!!!! UNA SGRULLATINA AI PELOSI DA PARTE MIA, CIAO,LAURO.

  6. giovanni scrive:

    Ciao lauro
    ho seguito il tuo consiglio.
    ho preso 20 tartufi e li ho nascosti la mattina in un bosco, per tutta l’operazione ho usato guanti in lattice per evitare che associasse il mio odore ai tartufi.
    il pomeriggio sono andato con il cane legato a un guinzaglio di 5 mt.
    mi ha trovato subito tutti i tartufi, quando trovava il tartufo non usavo il comando lascia ma tiravo il guinzaglio in modo lieve e costante dando il comando porta, e premiavo anche i piccoli progressi.

    1) sgranocchiato sul posto e non si è mosso.
    2) poggiato a terra a 30/40 cm.
    3) ha fatto un mt verso di me poi lo ha lasciato.
    4) è venuto verso di me, lo ha lasciato a un mt da me.
    5) lo ha portato ai miei piedi.
    6) come sopra
    7) lo ha lasciato in mano
    8) sulla stessa mano abbiamo cominciato a scambiare tartufo con premio
    9) come sopra
    10) come sopra
    11) ha tentato di mangiarlo ma tirandolo con il guinzaglio l’ho convinto a portarlo.
    12) riporto perfetto
    13) riporto con piccole sbavature
    14) come sopra

    a questo punto l’ho liberato dal guinzaglio

    15) buon riporto
    16) riporto perfetto
    17) discreto riporto
    18) buon riporto
    19) mentre riportava ha masticato e mangiato il tartufo
    20) buon riporto

    come puoi vedere ho avuto ottimi risultati e sono convinto che con altre 4/5 sessioni perfezionerà il riporto.
    È una testa dura e a volte mi fà sudare per fargli apprendere qualcosa, ma ha un fiuto eccezionale ed è attaccatissimo a me, sono sicuro che con il tempo e la costanza diventerà un grande campione e questo anche grazie a te.

    ancora una volta grazie lauro
    giovanni

    • admin scrive:

      CIAO GIOVANNI, fantastica la tua spiegazione la metto subito nella pagina dedicata a “aiuto il cane mi mangia i tartufi” spero che con la tua testimonianza ,piena di tecnica e soprattutto pazienza, chi legge capisca il metodo corretto di come interagire con il suo cane per fargli capire cosa deve fare, complimenti , ricorda che per tutto quello che il cane deve imparare fai cosi , PAZIENZA E METODO, con te credo proprio che diventerà un campioncino bravissimo,lauro.

  7. Giovanni scrive:

    Ciao lauro
    Ho un border collie maschio di 9 mesi.
    Cerca e scava sul naturale, quando trova il tartufo si accovaccia mette il tartufo in mezzo alle zampe anteriori e comincia a sgranocchiarlo.
    Se è in vista e gli dico lascia lo lascia e resta accovacciato ad aspettarmi.
    Il problema è che nel fitto sottobosco spesso non lo vedo e i tartufi spariscono.
    Ha un riporto eccezionale sia con la pallina che con il tartufo che gli lancio.
    Se siamo nel bosco e gli lancio un tartufo me lo riporta subito ma quelli che scava li mangia.
    Mi dai un consiglio su qualche esercizio che posso fare per incentivare il riporto?

    • admin scrive:

      ciao giovanni, mi sembra logico che ha associato il riporto al lancio quindi smetti di lanciarlo e nascondilo restagli vicino diciamo un metro e ricomincia ad insegnare porta e lascia,magari uno lo nascondi anche in un buco aperto e fai finta di lanciare un ‘altro, oppure fingi di lanciare a destra invece lanci a sinistra ecc.. insomma deve riportare senza vedere il lancio , spero di essermi spiegato,lauro.

  8. Francesco scrive:

    Ciao volevo chiedererti un consiglio ho una cocker di 5 mesi che me li trova al naturale e faceva il riporto perfetto solo che e successo che l altro giorno ne ha mangiato uno che era rovinato e ieri l ho portata e praticamente scava e li mozzica e mangia con la testa dentro il buco senza neanche cavarli come posso fare ?? Grazie francesco

    • admin scrive:

      ciao francesco, rilavora sul riporto , prima con l’ovetto metallico in modo che capisca che non lo puè mangiare e poi ritorna al tartufo ma trova uno scambio equo, leggi la pagina “il cane mi mangia il tartufo “può aiutarti spero, lauro.

      • Francesco scrive:

        Ok l ho letta adesso provo con il lascia mettendoglielo davanti e il riporto con l ovetto spero bene poi ti faccio sapere se continua ti ringrazio veramente tanto ciao francesco http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gifhttp://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif

        • Francesco scrive:

          Scusa che intendi con uno scambio equo grazie qncora

          • admin scrive:

            francesco , scambio equo vuol dire, trovare una cosa interessante in modo da fare uno scambio cioè tu mi dai il tartufo che mi interessa e io ti dò quello che a te interessa piu del tartufo, lauro.

  9. marcello scrive:

    Ciao lauro,
    Sono marcello,volevo chiederti consigli sul fatto che le mie cucciole hanno un buon riporto ma adesso a 10 mesi vado in tartufaia e trovo il brumale e non riesco capire se stanno mantenendo il riporto oppure no perché quando gli do il “porta“ loro tornano ma quando arrivano da me se il tartufo è. piccolo. lo hanno masticato ed ingoiato quindi sono costretto ad arrivare sullo scavo ed impedirgi di mangiarlo, gli do il seduto le premio finisco lo scavo e poi metto sulla mia mano tartufo e premio loro prendono solo il premio e se provano a prendere
    il.tartufo. gli dico “no lascia“ cosa ne pensi?

    • admin scrive:

      ciao marcello, penso che dovresti essere imitato da molti altri, complimenti, credo comunque che non lo mangiano di proposito se vengono verso di te ma sono piccoli che li ingoiano oppure come vedi il brumale è tenero e puo rompersi e quindi lo possono ingoiare quasi come tutti i cani , probabilmente non fanno un riporto perfetto cioè se lo fai anche con un ovetto dovresi notare che lo mordicchiano mentre lo portano quindi devi allenarle fino a che smettono di mordicchiare , lauro.

      • marcello scrive:

        Che tipo di allenamento mi consigli di fare?

        • admin scrive:

          ciao massimo, usa ovetto di metallo, non dire lascia e cammina indietro mentre telo porta vedrai che smette, lauro

          • marcello scrive:

            Lauro, Grazie dei consigli che mi dai, il premio in quale momento lo devo dare?
            Ultima cosa vorrei prepararmi dell’ olio al brumale per addestrare/allenare che olio devo usare, di vasellina forse?http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif

            • admin scrive:

              ciao marcello , olio di semi di arachidi,lauro.

              • marcello scrive:

                Ciao Lauro ,
                Ho controllato bene ,e mentre cammino indietro smette di mordicchiare l’ovetto di metallo, allora io ho fatto in questo modo ho cercato di tenere l’ovetto in terra davanti a lui e quando prova a prenderlo , “no lascia” e se lo lascia lo premio poi però di scatto tenta di riprenderlo(cosa significa?)(per due giorni ho fatto cosi + compreso il riporto completo).
                Il terzo giorno ho provato in tartufaia e con mio stupore i primi due tartufi (grandi come una ciliegia)me li ha portati e lasciati in terra in attesa del premio, poi pero ha ricominciato a papparsi quelli piccolini e a spizzicare i più grandi, il più grande però udite udite lo ha scavato a metà e lo ha lasciato così ed è venuto a prendere il premio ( era 1 metro vicino a me)
                Ti prego, se ti sei fatto un’idea di ciò che accade potresti gentilmente darmi delle istruzioni da seguire perchè sto per andare nel pallone e non vorrei dover usare la museruola grazie infinite.http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif

                • admin scrive:

                  ciao marcello , apparte che io penso che la museruola un cane deve saperla indossare per altri motivi cioè per me è un salvavita e se uno vuole bene al suo cane una possibilità di salvarsi deve dargliela ti dico sinceramente non mi piace il tuo disprezzamento per la museruola, detto questo ,per me molto importante ,il riporto ha iniziato a farlo non puoi pensare che un cane sia come noi cioè quando abbiamo imparato una cosa la eseguimo sempre perche la ragioniamo giusta un cane non è un umano fa le cose istintivamente quindi hai lavorato bene sei nella strada giusta devi solo continuare perche solo la ripetitività fissa le cose abbi pazienza che il cane capisca se ti mangia un tartufino non è che si rovina il cane,ricorda ,PAZIENZA E METODO, ciao,lauro.

  10. Valex72 scrive:

    Ciao Lauro ringrazio sempre per la disponibilità e nozioni utili. Volevo solo chiedere un parere su come comportarmi con un cane addestrato da me alla ricerca del tartufo. il cane e abbastanza ubbidiente in generale, l’unica cosa che vorrei avendo già provato varie volte evitare che alla ricerca del tartufo lo mangi. a casa con l’ovetto lo riporta anche se raramente lo lascia al mio comando, ma durante l’attivita della ricerca quando capita che trova un tartufo ci si siede vicino e spesso lo mangia. ho provato a fare diverse volte esercizi di riporto e lascia con l’ovetto ma nulla. ma non per questo perdo la pazienza volevo solo chiedere un metodo da poter prendere in considerazione. grazie

    • admin scrive:

      ciao william, in questa negativita ci sono dei preginel senso che essendo cosi possessivo avrà una cerca continua il fatto che li mangia è dovuto anche al non rispetto delle gerarchie, tu guarda bene e vedrai che probabilmente il riporto che fa con l’ovetto non è un vero riporto perche cioè mentre viene da te mastica l’ovetto quindi devi ripetere fino a che non masticherà inoltre nel sito c’è la pagina apposita sul cane che mangia i tartufi prova a mettere in atto quello cho ho scritto, ricorda il cane non sbaglia mai se fa questo c’è un motivo che dipende solo da te,lauro.

  11. luigi scrive:

    Ciao l’auto ho un bracco lagotto.di 2 anni mi cava si ma tante volte non lo capisco se ne va per i cavoli suio mi ha fatto quasi tutti i tipi.di.tartufi anche il Bianco a 30 cm
    Ma tante volte non Lo.capisco stp sempre a gridare x tenerlo.corto

    • admin scrive:

      ciao,luigi, probabilmente ha preso piu dal bracco di solito succede cosi, quindi un grande fisico per cui il bisogno di scaricare le tensioni inoltre un carattere molto indipenente se ci metti che è anche maschio, detto questo i cani che conosco uguali al tuo sono dei grandi cani sia fisicamente che olfattivamente ma essendo molto indipendenti come si dice ci vuole il manico cioè molto collegamento e ubbidienza devi essere un buon capobranco, ancora sei in tempo cerca di curare questi aspetti , in bocca al lupo, lauro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif  http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif  http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif  http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif  http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif  http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif  http://www.tartufiarezzo.it/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif 
more...