“FURIA” E IL SUO ADDESTRAMENTO

se avete pazienza di leggere, capirete cosa intendo per simbiosi con il cane da tartufo e avrete tanti consigli su problemi con il cane molto frequenti specialmente per neofiti o con cuccioli in generale
è la storia dell’addestramento di “furia” che non è il cavallo del west ma una meravigliosa braccopoenter
e il suo compagno della vita “SIMONE” prima che tartufaio amante della natura e soprattutto di cani ,un giorno di 10 mesi fà inizia l’avventura ,non so perche, mi arriva una mail che recita cosi:
———————————————————————————————-
> Ciao , ho da poco ripreso a cercare tartufi dopo anni di inattivita acquistando da un amico una cucciolona di bracco pointer che tra poco compirà un anno. Il problema è che non sono ancora riuscito a sbloccarla e non capisco se il problema sono io o lei. Sulle poste è formidabile ma da circa due mesi non buca su un tartufo in tartufaia naturale. Sono disposto a fare un’ uscita anche a pagamento pur di capirci di piu ed avere consigli utili. Abito in provincia di Perugia. Mi puoi dare una mano? Se si quanto mi costerá? In attesa di un tuo riscontro ti saluto.
>
> Simone Cicognola
—————————————————————————————————
acconsento all’uscita insieme e accetto di dargli consigli, poi la posta continua :

Ciao Lauro scusami se non mi sono più fatto vivo ma nel frattempo ho avuto la fortuna di riuscire a sbloccare il mio cane ( incrocio bracco pointer di 1 anno) grazie ad un tartufaio incontrato per caso e che non è stato per niente geloso. Per circa un mese sono riuscito a portarlo almeno due volte a settimana con discreti risultati ( in media una trentina di buchi in due/tre ore di bianchetto ad ogni uscita ). Nelle ultime uscite sembra meno divertita e non cerca molto. Gira per conto proprio senza mettere quasi mai il naso a terra e quando buca, se lo cava e lo manda dietro a volte non finisce la cerca andando via. Se lo richiamo ci ripassa ma sembra svogliata. Come posso tornare a farla interrssare al tartufo? Sembra essersi praticamente stufata e disinteressata! Gira a testa alta senza reagire ad alcun comando di cerca!
Grazie in anticipo per il prezioso consiglio che mi saprai dare!
RISPOSTA:

ciao simone
sono felice per te , se hai trovato qualcuno che ti ha aiutato è certo fortuna ma probabilmente te lo meriti, quindi complimenti per i risultati.
bene veniamo a noi, come saprai i cani da 10 a 15 mesi vanno un pò fuori di testa diciamo è la puberta , aumentano gli interessi , aumenta il carattere, insomma tendono a diventare indipendenti, è il problema di tanti, cosa correggere è semplice , primo ti devi imporre come capobranco e ottenere il suo rispetto , questo vuol dire che devi farti capire dal cane creare un feeling per entrare in simbiosi con lui, non deve esistere padrone e cane ma un branco unito per uno scopo, il cane deve trovare i tartufi per gratificarci ed avere in cambio premi e coccole
ho detto premi non mangiare è diverso, non voglio annoiarti con le mie filosofie quindi passo oltre, credo che il tuo cane abbia bisogno di molta educazione al rispetto del capobranco(ricorda che io punisco i cani con premi e coccole)inoltre ha bisogno di addestramento alla possessività, tu giustamente sei contento che il cane trova i tartufi ma io penso che oggi che con tanti tartufai e cani per fare la differenza
ci vogliono cani che cercano i tartufi che è diverso da trovarli,ti faccio un esempio ho addestrato un cane di 15mesi grosse potenzialità anche perche un mio cucciolo, con simili problemi trovava i tartufi ma quando voleva, per dire la verità ho addestrato piu il conduttore cioè il cane alla cerca il conduttore al metodo, per farla corta è passato da 200gr a uscita ad una media di 6/700gr a uscita camminando un terzo e praticamente senza parlare se non per complimenti con il cane,certo ci vuole pazienza ,metodo e un po di tempo ma è l’unico modo per uscire divertirsi con il cane e fare una media tartufi accettabile,detto questo ti faccio la scaletta che secondo me dovresti fare:
primo :obbedienza
secondo:cerca
terzo: possessività
quarto : socializzazione per togliere istinto venatorio

ti do il link di un filmatino del lagotto che sto addestrando adesso non è perfetto di audio ma se ci trovi dei spunti che ti possono servire provaci
tieni conto che mi hanno portato il soggetto impaurito tremava solamente non mi si avvicinava perche preso spesso a scopate
dovrò addestrare anche questi conduttori, ciao lauro.


—————————————————————————————–
Il 24/03/2013 22:43, simone cicognola ha scritto:
> Ti faccio i miei complimenti! Davvero sorprendente. Come posso riuscire nei 4 punti sui quali mi hai consigliato di lavorare? Adesso ci sarà circa un mese e mezzo di stop prima della uscite a scorzone. Mi dai una mano? Ti debbo portare il cane? Potrei venire insieme o te le debbo lasciare oppure pensi che possa riuscire da solo con esercizi specifici? Per l’obbedienza ha migliorato. Quando la chiamo anche stando di schiena viene a ma e su ferma. Il problema viene al comando cerca! Parte e si fa il suo giretto di 15/30 metri a testa alta. Quando torna a me si siede i mi sta a fianco senza cercare. Ogni tanto qualche frenata e allora tartufo. Tieni conti che fino a due settimane fa non staccava il naso da terra!
> In attesa di un tuo riscontri/consiglio ti saluto e davvero mille grazie. Il prossimo cane giuro vengo da te!
RISPOSTA:
heheheheheh,non buttarti giu, fosse facile avrebbero tutti cani fenomenali, per fortuna non è cosi
per capirsi, la cerca viene bene se il cane è collegato a te se prende iniziative non è collegato, questo non vuol dire che ogni tanto
i cani giovani non devono avere un po di libertà ma tu devi avere un atteggiamento da libertà oppure da cerca , capisco che vedere
è meglio che leggere ma per essere piu preciso dovrei vederla come sai ogni cane è un soggetto a se, capisco anche che ti sembra strano questo cambiamento ma a volte succede quindi come ti ripeto ,quando il cane trova i tartufi non è un cane fatto il cane fatto è quello che li cerca.
ancora hai un mese per insegnare questo ,perche deve imparare la cerca non trovare i tartufi, pensa poi qanti ne troveraà dove sono se li cerca
devi cambiare mentalità andare senza pensare ai tartufi che saranno una conseguenza del lavoro fatto bene dal cane,per il resto rimango della mia opinione cioè se il cane buca e conosce il tartufo il suo lo ha fatto, tutto il resto e tutte le cose che non fa dipendono da noi
quindi decidi tu cosa vuoi fare , io ritengo che provare a sistemare il cane dopo un uscita con tanti consigli e cose da fare a 100€
sia meglio che lasciare il cane in addestramento a 8/1000€ cosa che uno è sempre in tempo di fare se non riesce.
non avere fretta guarda il filmato e prova se vuoi, per l’addestramento io oltre tutto adesso ho il lagotto da fare fino a metà aprile quindi non potrei subito e sono in attesa di conferma per altri dalle marche, insomma rifletti e decidi quello che ritieni piu giusto tanto io son qui non scappo :)))), saluti,lauro.
——————————————————————————————————
Il 25/03/2013 08:07, simone cicognola ha scritto:

Immaginavo che il problema fossi io. Ti seguo (anche perchè visti i costi) e sono pronto per vederci facendo un’escursione. Questa settimana sono impegnato ma quella successiva potrei venire. Diciamo che in via generale se puoi potrei venire il giorno 6/4 che è un sabato di mattina.

Se mi dai la tua disponibilità ci riconfermiamo l’appuntamento subito dopo Pasqua.

In attesa di un tuo riscontro ti saluto e nemmeno a dirlo ti ringrazio.
RISPOSTA:
per me va bene simone
me lo segno e ci sentiamo per conferma il 4 o il 5 aprile il mio cell 3473600151.
intanto se pui legati con il cane , non fare nulla stai solo con lui il piu possibile,
se lo fa gioca al riporto, ma poco 10 minuti quando vedi che si diverte smetti e ricominci dopo 10 minuti.
se non lo fa il riporto pazienza tanto ne parleremo, ciao, saluti lauro.

——————————————————————————————————-
Ciao Lauro, intanto volevo ringraziarti per i preziosi consigli oltre che il caffè!

Ho iniziato da Sabato sera il lavoro con il cane seguendo i tuoi consigli e debbo dire che vedo segni di miglioramento chiaramente limitati al poco tempo trascorso.

Adesso sembra aver capito che per prendere il premio deve star seduta e vi rimane con una certa tranquillità.

Ho iniziato il lavoro con il guinzaglio e mentre Domenica mattina continuava a dare segni di insofferenza saltandomi addosso con le zampe e tirando sia indietro che in avanti( premetto che ho sospeso dopo pochi minuti per evitare traumi ) domenica sera ha iniziato ha smettere di saltarmi addosso seguendomi abbastanza bene. Ho fatto le manovre del cambio di direzione e dello stop quando tira e anche questo in poco tempo ha dato segni di miglioramento.

Chiudo i 45 minuti circa di lavoro facendogli cavare 2/3 tartufi che continua a trovare abbastanza agevolmente.

Continua però, per ora ad essere piuttosto distratta. Si concentra poco su di me guardando praticamente in ogni dove ed ascoltando praticamente anche il rumore del vento.

Ho comprato questa sera il fischietto che uso con parsimonia e come ultima arma ( così come mi hai consigliato ) al quale risponde abbastanza velocemente.

Appena farà bene l’esercizio del guinzaglio passerò alla corda.

Ho dimenticato qualche cosa?

Quali i passi in ordine sui quali lavorare?

Come posso farla interessare di più a me distogliendola dai stimoli esterni? Pensa che a volte sembra poco interessata persino al premio sul quale si concentra con frenesia ed attenzione solo quando è nel suo Box chiusa da tutto il resto o dopo averglielo strisciato in bocca più volte.

Grazie in anticipo per i preziosi consigli che mi darai e soprattutto grazie ancora per la proficua e davvero utile mattinata.
A presto. Simone Cicognola
RISPOSTA:
ciao simone
grazie a te, se vedi segni di miglioramento sei nella strada giusta, non avere fretta ricorda, pazienza e metodo, la piccola deve capire
come ti dicevo all’inizio puo anche ribellarsi alla nuova condizione,il guinzaglio e la corda li puoi fare anche insieme l’importante è
sempre che non associ tutto come una punizione quindi non sgridarla ma fai le cose con naturalezza e tranquillità non importi subito
il guinzaglio tienilo con le mani dietro la schiena sarà piu facile,la corda non tenerla in mano ma libera in terra per poi pestarla
ma ricorda in tutti due i casi devi fare l’indifferente e premiarla quando ti si avvicinerà da sola o ti seguirà calma , non parlare o ordinare
se non qualche volta per ricordargli cosa vuoi,l’attenzione la ricevi se non fai cose che lei da per scontate ci sono i premi dati spesso
ma anche quando meno se lo aspetta, ci sono i cambi di direzione, c’è il famoso nascondino cioè quando va ti nascondi e non ti fai trovare tenendo sempre d’occhio il cane con i cuccioli funziona perche prendono paura di rimanere soli e non si allontanano piu di tanto
altri ancora possiamo usarli a seconda del cane ,fondamentale comunque è creare feeling ad esempio non andare sempre al solito orario
da lei fatti desiderare , non aprirla subito fatti vedere aspetta che lei si agiti o ti chiami ,fai delle cose che la incuriosiscono come scavare cercare qualcosa insomma vedi tu ,spero di aver reso l’idea, ripeto calma e metodo, comunque stai facendo gia bene continua e fammi sapere
nei limiti ti aiuterò, buon divertimento(non lavoro)ciao,lauro
—————————————————————————————————–
Ciao Lauro, spero di non annoiarti e se vuoi puoi pure non rispondermi. Furia sta facendo progressi e questa sera dopo aver tolto il guinzaglio mi ha praticamente seguito ovunque camminandomi al fianco come se ce lo avesse. Ogni volta che si è allontanata sono andato nel senso opposto senza parlare e lei fatti 15 metri mi guarda gira e torna da me.
Ora vorrei capire come posso migliorare la cerca che questa sera non ha fatto. Mi ha trovato un paio di volte un tartufo che gli avevo nascosto ma senza cercare più di tanto. Come mi hai consigliato non gli ho parlato ed ho evitato di stressarla. La cerca e la possessività sono le cose che vorrei migliorare sempre continuando a lavorare sull’educazione che deve ancora perfezionare
Come stó andando? Corro troppo? Non vorrei si dimenticasse il tartufo!
Battute a parte ti ringrazio per l’eventuale risposta.
Ciao a presto.
RISPOSTA:
ciao simone
innanzi tutto grazie per gli aggiornamenti, parlare di cani e tartufi per me non è un lavoro ma vera passione quindi non preoccuparti
se ti segue come dici hai fatto un gran passo avanti vuol dire che si interessa a te e a quello che fai credimi è molto importante
continua su questa strada , non avere fretta lei deve capire bene ogni fase che riguarda l’educazione e l’interesse a te poi gli farai capire cosa vuoi da lei cioè i tartufi , che sono la conseguenza di un lavoro ben fatto, non pensare ai tartufi ma guardala capisci il suo carattere il suo linguaggio del corpo lei è come se ti parlasse , aumenta il feeling la simbiosi con lei e vedrai che tutto si risolverà in un cane sopra la media
solo quando sarete una cosa unica possiamo parlare di cerca e possessività perche lei lo farà per gratificarti , non è difficile devi solo
essere paziente e rilassato lei non deve sentire le tue tensioni vedrai che capirà prima che tu creda è come scattasse un interruttore.
capisco comunque la tua fissa per la cerca e la possessività ti dò due o tre cose da fare ma ricorda prima il collegamento altrimenti rischi
di metterne troppe insieme e lei si stressa l’addestramento è a fasi che vanno rispettate step dopo step, quindi te le dico ma falle al momento giusto ricorda sempre per gioco con incitamento al momento giusto e tanti premi ,, il tira e molla con lo straccetto , foro 3cm diametro profondo 20 con tratufo a vista , tartufo in posizione non accessibile, questo per la possessività, per la cerca tartufi lanciati su erba alta sia che il cane veda e poi che non veda il lancio chiaramente con riporto , per fargli associare meglio e diciamo fargli aspettare con ansia i giochi togli la ciotola dalla cuccia e dai la sua razione di cibo durante l’addestramento, anche piu dose ,mi raccomando questa fase è molto delicata falla al momento giusto e soprattutto nel modo giusto se hai dei dubbi o non hai capito non fare niente dimmelo e ti spiego con una scaletta punto per punto,ricorda ripetere ripetere ripetere fino a che le cose non le fa in automatico ,,impegnati perche se non riesci lo devo fare di persona, .
provaci ma con pazienza e metodo e soprattutto stai rilassato , leggi bene, buon gioco (no lavoro) lauro.
—————————————————————————————————–
Il giorno 12/apr/2013, alle ore 01:06, simone cicognola ha scritto:

> Grazie, per ora proseguo con l’educazione. Poi quando sarà a posto proseguo con il resto. Se intanto mo spieghi meglio come costruire lo straccetto te ne sono grato. Come mi hsi detto lo faró dopo. Ancora non ho utilizzato la corda perchè fino a questa sera non mi aveva mai seguito in maniera così precisa sono rimasto quasi sorpreso dal fatto di vederla senza guinzaglio al mio fianco fare un giro su 10/15 mq senza mai andarsene. Mi sono solo preoccupato perchè non l’ho vista mettere il naso a terra se non quando ho fatto finta di scavare o muovere della terra con le mani. Comunque procedo per gradi. Credimi sono felice dei piccoli ma significativi segnali e soprattutto di aver trovato una persona piena di amore per questa cosa. Magari tra qualche mese ci rivediamo così mi saprai dare altri consigli guardandola lavorare.
RISPOSTA:
bravissimo credo che cominci a interpretare bene la mia filosofia .
lo straccetto è come un tovagliolo , bianco , dove strofinerai il tartufo molto
gli ondeggi lo straccetto davanti in modo che lo prenda in bocca e fai molto delicatamente tira e molla
chiaramente dopo pochi secondi lo lascerai cosi che lei vincerà e si impossesserà della preda aumentando di volta in volta
la durata della trattenuta , poi farai una palla con dentro i tartufi praticamente un nodo in modo da poterla lanciare per il riporto
cercando di aumentare la voglia di questo gioco , come? devi sospenderlo nel momento piu alto del suo divertimento cosi che lo cercherà
la volta dopo con più voglia e piano piano sostituisci lo straccio con il tartufo sospendendo sempre mentre si diverte in modo che la volta dopo lo aspetti con più voglia . ciao,lauro.
———————————————————————————————–
Il 18/04/2013 21:34, Simone Cicognola ha scritto:
>
> Ciao Lauro, sto continuando almeno per un ora al giorno a fare il lavoro con Furia. Debbo dire che mai nome fu più azzeccato. Ora va meglio quando la lascio libera nel recinto di addestramento (recinto si fa per dire ho praticamente distrutto l’orto di mio padre. Mi sa che quest’anno non mangio fave speriamo nello scorsone ) fa le sue sgroppate ma più che altro va verso il cancello di uscita raspando e cercando un varco per uscire per poi tornare a me. Ora si siede sistematicamente per prendere il premio e vi rimane guardandomi se non glie lo do subito. Questa sera per la prima volta mettendo la ciotola con le crocchette a terra al momento del pasto al mio no si è fermata senza bisogno di mettermi davanti ed è rimasta ferma finche non gli ho fatto una bella carezza ed allora ha mangiato. Ancora tende a tirare al guinzaglio soprattutto al momento dell’ uscita dal box. Per associare il guinzaglio ad un momento felice lo tengo al collo ed entro nel box poi glie lo infilo ed esco e li per tenerla i primi 5 minuti mi ci vuole non poco. Ancora tende a saltarmi in questo frangente addosso e a cercare di liberarsi mai poi mi fermo e l’accarezzo cerco con voce tranquilla di calmarla e gli do un premio. Dopo qualche minuto va meglio e la libero. Per ora niente gioco o tartufi in quanto è ancora poco propensa a giocare anche se il suo ovetto con tartufo al’ interno lo cava tutte le sere. Non insito più di tanto per non la vedo ancora tranquilla e del tutto assuefatta a quello che spero diventi il suo capo branco…cioè io. Come procedo? Quali gli step da seguire.? Ciao, grazie mille davvero per il preziosissimo aiuto.A presto Simone

RISPOSTA:
ciao simone
scusa il ritardo ma ho avuto un’altra operazione e sono tornato oggi dall’ospedale, comunque tutto bene.
veniamo a noi, finalmente comincio a leggere quello che vorrei cioè non fissazione sul tartufo (che ripeto, sarà una conseguenza)ma tanta concentrazione da parte tua di capire cosa serva per creare quel filo invisibile che ti legherà per sempre alla piccola furia , una simbiosi che
ti darà sicuramente quelle sensazioni che vai cercando con montagne di tartufi, certo è che solo pochi riescono perche ci vorrà tempo e tanta pazienza ma tu mi sembri una di questi, vedrai che tutto cambierà da un giorno all’altro , stai facendo le cose giuste non mollare anche se rischi di brutto con tuo padre visto le distruzioni che fai hehehehe. forse mi ripeto ma uno step io aggiungerei che è il riporto , tu pensa se quando la porti fuori in un campo gli butti il tartufo anche a 30 mt, farebbe una galoppata unendo però la cerca per il riporto usando il naso non vedendo il tartufo, comunque ho notato che prima di muoverti in certi atteggiamenti stai valutando bene il cane quindi vedi tu , l’importante è che lei abbia a che fare con l’odore e finire sempre l’addestramento con il gioco tartufo e smettere quando lei si diverte cosi il giorno dopo aspetta con ansia il momento di giocare,ti faccio comunque i complimenti per i risultati fin qui raggiunti ti sembreranno pochi invece sono alla base del risultato finale perciò vai avanti e aggiungi passi nuovi a quello che fai con calma e coerenza, vedrai furia ti stupirà.
grazie degli aggiornamenti ,buon divertimento, lauro.
—————————————————————————————————–

Il 20/04/2013 22:08, simone cicognola ha scritto:
> Ciao Lauro, oggi per la prima volta sventolando lo straccetto che ho tenuto in un vaso in congelatore insieme ai tartufi me lo ha azzannato ed ha cominciato a giocare. Ho fatto un poco di tira e molla e poi l’ho fatta vincere. Ho ripreso lo straccetto e gli ho dato un premio. Era pronta ad iniziare di nuovo ma ho smesso come mi hai consigliato. Ho continuato con il seduto che fa bene anche se ancora lo fa solo alla vista del premio e non associa ancora la parola/comando. Al guinzaglio i primi minuti è un tiro alla fune ma poi mi fermo e dopo qualche stop smette di tirare. Con la corda anche va meglio ora a volte, ma ancora non sempre, gira al no prima che la corda tiri. Pensa che stasera gli ho dato il pasto e poi sono uscito a prendere acqua e per la prima volta a smesso di mangiare ed è venuta a me fuori dal box a vedere dov’ero. Appena l’ho accarezzata è tornata a mangiare. Il suo tartufo ( sempre dentro l’ovetto ) l’ha cavato con una velocità incredibile e
> poi ho smesso. Penso ancora di continuare con l’educazione perché ancora ogni tanto nonostante il no parte e testa alta anche se debbo dire che poi si ferma e mi controlla. Vedo anche che ha smesso di alzare le orecchie ad ogni cinguettio e di guardare da lontano galline o oche. Quando mi sta vicino anche senza guinzaglio ora tiene il naso a terra anche se come mi hai detto mi interessa per ora solo l’obbedienza.Sono concentrato su questo. Secondo la tua esperienza e per quello che hai visto sarà lunga questa fase?
> Ti sto scrivendo spesso e se ti scoccio credimi non tenerti dimmelo. Magari ti aggiorno e ti chiedo con più parsimonia. Sei diventato per me una sorta di guru e mi hai trasmesso una passione che mi sto accorgendo che diventa prima per il cane prima che per il tartufo!
> Grazie.
>
> Simone

RISPOSTA:

ciao simone
io con il sito le uscite ed i vari incontri cerco di trasmettere proprio questo ,l’amore per il cane come compagno non come schiavo.
se tu non avessi intrapreso questa strada probabilmente non ti risponderei cosi dettagliatamente, quindi non preoccuparti va tutto bene
l’obbiettivo è il massimo divertimento per furia nella cerca del tartufo, quando sarà felice farai kg di tartufi.
sono più che certo che non ti rendi conto che passi da gigante stai facendo ,non ricordo bene ma sono un paio di settimane
che hai iniziato credo , quindi fa capolino la fretta? calma hai tutto il tempo di trovare il tuo atteggiamento che dovrai usare con furia per tutta la sua vita sempre, pensa che arriverai, forse tra qualche mese, che furia farà quello che tu penserai incredibile no??.
due cose vorrei precisare , va bene smettere quando si diverte ma non subito alla prima giocata altrimenti non associa bene gioco/divertimento
molto importante è capire che l’istinto si attenua ma non si cancella , quindi qualche disubbidienza ci sta in che percentuale dipende
non da quanto ti ubbidisce ma da quanto ci tiene a te ,vedi esempio è venuta cercarti mentre mangiava quanti cani conosci che fanno ciò
per il seduto che non fà in automatico è perche non è rilassata cioè prende il premio e se ne va, quindi devi aumentare il tempo di sosta
quanto vuoi anche un ora alla fine però cosi in sequenza , fischio(lei viene ) , alza il dito indice(segnale seduto) ,apri il palmo della mano(segnale resta) ,tienila ferma aumentando il tempo di sosta molto lentamente per arrivare a farla stare seduta mentre ti allontani di qualche metro poi la chiami , segnale seduto,premio. usa le parole solo all’inizio poi associa i gesti,ricorda fosse facile non ci sarebbero addestratori quindi ripeto, pazienza e metodo. buon divertimento,ciao, lauro.
—————————————————————————————————–

Il 02/05/2013 14:47, simone cicognola ha scritto:
> Ciao Lauro, non ho certo desistito anzi. Sto continuando il lavoro con la mia Furia in attesa della riapertura e quindi di qualche uscita. Nel frattempo Furia sembra più tranquilla e come avevi pronosticato ora quando mi sta’ vicina mette il naso a terra anche se ancora non non sono arrivato alla cerca perché su quella penso che non abbia tanto da lavorare. Come hai visto quando siamo usciti quando mi sta vicina e non va in giro per i propri comodi cerca e se c’ è è difficile che non lo cavi. Ora sono andato a lavorare in un posto più stretto perché non posso rovinare anche i pomodori a mio padre ( hahhaha). È una specie di stradino lungo una ventina di metri. La vedo più tranquilla e più interessata a me anche perché le do da mangiare crocchetta per crocchetta a mano facendola stare seduta. Ha oramai assimilato il comando “no” e quando deve mangiare non lo fa finchè non gli do l’ok. Ora vorrei passare al “terra”.
> Quando la faccio giocare con il tartufo lo fa un paio di volte ma poi smette. Se invece lo sotterro lo fa più a lungo. Sembra quasi che per lei sia come tornare malvolentieri indietro fare il riporto con l’ovetto. Lo straccetto invece la fa divertire abbastanza. Come sto andando? Pensi debba cambiare qualche cosa o insistere su qualche punto in particolare?
(filmato)http://youtu.be/3HbqIyLOKD0
RISPOSTA:

ciao simone, ho visto proprio ieri sera tre tuoi filmatini furia è sempre bellissima direi anche brava, stacca un po presto ma migliorerà certo
direi che sei sempre nella strada giusta, se non gioca al riporto magari non si diverte quindi non forzarla probabilmente ha cose che gli piacciono di più , purche non siano le sue scorribande, hai perfettamente ragione quando dici che cerca quando è vicina infatti io ti dissi che il cane è a posto per quanto riguarda tutto ciò che è inerente al tartufo solo che lo fa solo quando ne ha voglia o è costretta a stare vicino , dunque non ha bisogno di lavoro sul tartufo in particolare ma ha bisogno di sentire il capobranco a livello di educazione e tanta attenzione verso di te , praticamente tutto quello che stai facendo, direi egregiamente, per legarla a te per diventare una cosa sola per fare piu squadra ok,
io non l’abituerei in un posto stretto e corto altrimenti quando vede lo spazio si può sentire libera e fare le solite scorribande , cercherei dei posti grandi e l’abituerei a starmi vicino ,comunque se questo non è possibile va bene anche cosi tanto devi addestrarla solo al legame con te
, certo ci vuole tempo ma vedrai che ce la farai,piu avanti devo venire a trovare un amico a fabrecce se mi ridai il tel. magari ti chiamo e passo anche da te dimmi a che ora ci sei , se non disturbo e se sarà possibile, ciao,lauro.

——————————————————————————————————-
Il 02/05/2013 19:37, simone cicognola ha scritto:
> Sarebbe bello. Ho appena finito un 45 minuti insieme e stasera ha fatto un 15 minuti di riporto con l’ovetto e con lo straccetto incredibili. Sembrava al settimo cielo! Sembrava posseduta, energica! Immagina come ero io. L’ho tempestata di complimenti e di crocchette. Il mio n è 3331622039. Chiamami qualche giorno prima che mi organizzo e mi libero dal lavoro. Purtroppo lavoro dalle 8 di mattina alle 7 di sera. faccio un oretta per sera o la mattina dalle 5.30 alle 6.30. Dimmi tu se questa non è passione! Aggiungo un paio d’ore il sabato e la domenica!
> Grazie davvero per il supporto e per i consigli. Io abito a ponte pattoli paesino a qualche km da PG venendo da S. Sepolcro sulla E45 c’è l’uscita proprio per ponte pattoli circa 30 km dopo Umbertide.
> Grazie di nuovo a presto!
>
>
RISPOSTA:
ok per l’incontro vedremo se possibile di sabato mattina cosi non ti creo problemi, quando il cane interagisce con noi so benissimo come ci si sente, se ti fidi di me ti dico anche che il bello deve ancora venire, pensa a quando la vedrai sparire(pensando è andata per i cavoli suoi) invece la vedrai tornare da te con un a palla in bocca oppure per poter parlare con qualcuno dovrai metterla a guinzaglio perche senno continua a bucare senza tregua ecc…ecc… solo il fuoco della passione ti porta a certi livelli e superare i sacrifici,che saranno ricompensati, comunque complimenti e ciao a presto.
—————————————————————————————————–

Il 17/05/2013 08:14, simone cicognola ha scritto:
> Ciao Lauro, non ti ho richiamato ieri perché ho cercato in tutti i modi di liberarmi da un impegno di lavoro ma non ci sono riuscito. Purtroppo ho un impegno che mi impedisce di incontrarti e non posso rimandarlo in quanto domenica prossima aprirà la stagione dello scorsone ed il rischio è che poi debba fare tutto il prossimo week end. Nel frattempo ho messo altri filmatini su youtube per mostrati i progressi costanti che Furia continua a fare. Ancora di tanti in tanto si distrae ma piano piano sta allungando i tempi di concentrazione. Certo appena libera ancora è una “furia” ma anche appena liberata sfoga la sua irruenza sul tartufo con una cerca di una velocità incredibile guarda il filmato su youtube tenendo presente che avevo appena interrato 4-5 marzuoli congelati che nemmeno profumavano tanti e di cui la terra non aveva preso nulla!
> Ora sono curioso di vedere le prime uscite e poi ti dico. Se intanto guardando i filmati hai consigli dammeli pure. A presto, ciao.

RISPOSTA:

ciao simone video ottimi ,complimenti , aspetto con ansia i risultati delle prime uscite.
non preoccuparti sarà per un’altra volta, guarderò i filmati e ti faccio sapere se noto qualcosa , beato te che domenica inizi io devo aspettare il primo giugno, come ti ho gia detto questo anno devi curare il comportamento, per i tartufi in automatico sarà per il prossimo anche se credo che la piccola con il buon lavoro fatto ti farà divertire comunque, ma tu ricorda non pensare ai tartufi ma guarda e guida bene il cane farai cosi la differenza, in bocca al tartufo ,lauro.
————————————————————————————————–
Il 28/05/2013 23:55, simone cicognola ha scritto:
> Ciao Lauro, come va il tuo ginocchio? Spero bene! Non ci crederai ma nonostante domenica passata sia aperta la stagione allo scorsone non sono ancora uscito. Già perché l’inverno pare non finire e senza sole la maturazione del tartufo mi sa che è difficile da raggiungere. Alcuni amici mi dicono di aver trovato tartufi con l’inter o bianco che stavano infradiciando. Speriamo torni presto il sole. Intanto continuo il mio lavoro con Furia che pare migliorare molto in tutto. Ora gioca con me e cerca a comando in qualsiasi punto gli indichi con buona continuità e molto più lentamente. Migliora molto l’ubbidienza/educazione e con essa come avevi previsto anche il gioco del tartufo. Come vedrai da questo nuovo filmato si diverte molto anche al riporto e ha migliorato anche la possessività. Come pensi che andrà la stagione? Le piogge di novembre sono servite ma ora servirebbe sole. Questa pioggia sarà buona per il bianco? Se guardando il filmato ha consigli da darmi mi raccomando non lesinare. Grazie e a presto!

(filmato)http://www.youtube.com/watch?v=YbzeFNeUG4o
>
> Simone Cicognola

RISPOSTA:
ciao simone
i tartufi sono in ritardo dobbiamo pazientare fino a che l’habitat non si asciuga come saprai lo scorzone va in maturazione per disidratazione
il filmatino(ha un eco tremendo) denota il buon lavoro che fai e soprattutto che hai fatto ma prima di tutto dirò che ti invidio furia cane bellissimo, certo stare in un metro perche da una parte la rete e soprattutto sull’orto non può andare deve essere proprio ubbidiente, come vedo non è migliorata ma sembra proprio un’altro cane , naso a terra e la durata di cerca sta aumentendo moltissimo credo che ha capito cosa deve fare se fa poi qualche scappatella perdonala e premia sempre quando viene ho notato la sua felicità (sul riporto non avresti creduto è?), cosa a cui tengo di più , la coda tra un po gli si stacca sembra un tergicristallo al massimo , fantastico, la possesività è nella fase giusta, come si nota quando lo perde vicino alla rete manca che gli dia un morso alla rete per prenderlo hehehehehehheeh,cosa dire di altro , furia spettacolare e tu bravissimo sei in carreggiata hehehhe vedrai cosa intendo per cani sopra la media vedrai, prima o poi la rivedrò se possibile fammi sapere alle prime uscite , ciao e complimenti, lauro.
—————————————————————————————————–

Il 03/07/2013 19:32, simone cicognola ha scritto:
> Ciao Lauro, finalmente dopo un mese di stop, due settimane di “inverno”, e due settimane di stop per un menisco rotto che ho dovuto operare (mannaggia ai ginocchi) sono uscito su una tartufaia che di solito è molto produttiva e debbo dire che Furia è riuscita a cavare i tartufi che come vedrai sono belli ma poco maturi ( non profumano molto) e questo passando dietro ad un altri cane più esperto. È il primo scorzone in tartufaia naturale che cava!!!!!! Come ho constatato più volte ha un fiuto veramente impeccabile. La concentrazione e l’ubbidienza ancora da migliorare. Dopo un buon inizio di circa mezzora ha iniziato a girare a testa alta guardandosi intorno cercando con costanza in mio cedimento per fare qualche fuga. Un paio di volte c’è riuscita e dopo circa 40 secondi e vari richiami è tornata. Rispetto alle ultime volte sembra aver fatto un piccolo passo indietro proprio nell’ubbidienza ma non se imputarlo al fa
> tto che da diverse settimane non aveva occasione di fare uscite libere fuori dal “recinto/orto” di allenamento. Come mi consigli di procedere. Continuo con l’educazione alla seduta e al fermo o faccio passi avanti con altri esercizi? Per la possessività come posso migliorarla? A volte succede che dopo le prime focose raspate molli e se ne vada. La richiamo e anche senza indicazioni torna a finire il lavoro. Dalle vostre parti come sta andando? Qui dalle nostre la stagione fatica da morire a partire e la maturazione ancora tarda.
> In attesa di leggerti ti saluto!
>
> Simone Cicognola
>
foto

RISPOSTA:
ciao simone
sui ginocchi ti capisco ho esperienza hehe, credimi furia oltre che bellissima è un gran cane , purtroppo come già detto non gli serve tanto l’addestramento perche sa già cosa fare ma ha bisogno di correzioni sulle abitudini che purtroppo ha sviluppato questo non è facile ma stai facendo un ottimo lavoro purtroppo interrotto da come mi dici, devi solo portarla più che puoi dando la precedenza all’educazione i tartufi vengono da se tu non ci pensare cerca di farla lavorare bene ora sarà mezza ora poi un ora e cosi via aumenterà con il tempo,quando comincia ad avere atteggiamenti di caccia siediti e coccola un po vedrai che starà con te , prima di stressarla è preferibile andare a casa , pensa e cerca di capire come non fargli prendere iniziative sue ricorda che quello che fa di sbagliato dipende da te dal tuo atteggiamento, per la possessività come già detto aumenta solo se il cane pensa che ci sarà qualcosa di speciale dopo aver portato a te il tartufo (puoi provare a fare un foro diametro 4 cm profondo 50 cm ci butti dentro tartufo e cibo di cui è ghiotta vedrai che scava), spero di essermi spiegato e comunque ti saluto facendoti i complimenti per i primi risultati pensa che da me molti con cani adulti non ne fanno cosi , tanti, belli e cosa da non sottovalutare poco maturi chissà quando inizieranno a profumare la piccola sarà una furia:))))))))))))))),lauro.
—————————————————————————————————-

Il 21/12/2013 18:17, simone cicognola ha scritto:


>
> Ciao Lauro come va? Spero tutto bene. Grazie ai tuoi consigli e al lavoro sull’educazione mi sono ritrovato improvvisamente a non aver più bisogno di richiamare Furia. Ora oltre ad aver aumentato la concentrazione lavora instancabile con un unico scopo…hehhe già …il tartufo. Non ci crederai ma su due tartufaie su cui ho cavato scorsone mi ha trovato del nero invernale! Purtroppo niente bianco anche se con tartufo vero non fallisce un colpo. Ora riesco a frenarla bene e soprattutto a tenerla dove dico io. Sembra anche meno distratta da rumori e soprattutto da selvaggina. Quando vedo che inizia a correre e abbassa la coda in maniera obliqua al terreno caccia! La blocco un paio di carezze o uno schiocco di dita e lei la rialza! Che gioia! Grazie, grazie e ancora grazie! Ora mi piace anche uscire senza cavare. Il mio cane ( una volta difficile) mi guarda negli occhi e mi cerca se non mi vede anche in mezzo al bosco. Sembra quasi che capisca da come la guardo quello che voglio dirg
> li senza che parli! Il bello è che mi trovi così felice pur non avendo cavato un bianco perché ogni volta che esco mi stupisce. Ha trovato tartufi e tartufaie partendo anche a vento da trenta/quaranta metri. Quando trova un tartufo sta’ nella zona anche un’ora senza che parli e finché non la porto via non si muove! Ora debbo solo trovare un bianco!!!!!!!!
> Speriamo di continuare così!

RISPOSTA:
ciao simone, ho capito tutto subito appena ho aperto il video e tu non parlavi heheheheeeh.
non ho parole, sai quanto sono innamorato di furia quindi sono un po di parte , ma chiunque la veda non potrà dire di certo, inequivocabilmente che è diventata un cane da tartufo con la “T” maiuscola , ti posso solo dire “che spettacolo” è proprio il cane da tartufo come lo intendo io,instancabile, brillante ma meticolosa , vederla riportare con quella velocità e gioia che rischia di smontarsi la coda non ha prezzo, detto questo non mi sono scordato di te , l’artefice di tutto questo con pazienza e metodo hai tirato fuori la ferrari di cui ti parlavo certamente darai merito ai miei consigli ma non lo fare , certo sono fondamentali ma se non ci sai fare non otteniamo nulla, quindi prenditi pure i tuoi meritati meriti, complimenti , complimenti, credimi pochi riescono , complimenti ancora , sai bene quanto sono felice in questi casi per te ma soprattutto per furia vederla cosi felice e innamorata di te mi fa venire la pelle d’oca, per i tartufi non preoccuparti arriveranno ricorda dipende da te posto giusto al momento giusto, un giorno me la farai vedere lavorare dal vivo magari a bianco perche la cerca ci vuole molto diversa dagli altri tartufi vedi tu, valutare eventuali esercizi con un video non si può perche lei è molto avanti , ancora complimenti e tantissimi auguri a te e famiglia, ciao,lauro.
P.S. MI DAI IL PERMESSO DI METTERE LA NOSTRA STORIA NEL MIO SITO PER AIUTARE ALTRI CHE SONO IN DIFFICOLTà?
————————————————————————————————–
Il 21/12/2013 19:09, Simone Cicognola ha scritto:
>
> Certo per me è veramente un piacere vedere pubblicata storia foto video o quello che vorrai e anche se non ne avrai bisogno sarai nella mia bocca per tutti coloro che avranno bisogno di un vero esperto e soprattutto di un vero appassionato ” gentiluomo”. Continuerò a lavorare per migliorarla e per godermi davvero l’emozione di un compagno davvero fedele. Mia moglie mi dice che sono “malato” io la chiamo passione! Evvai domattina si esce!

RISPOSTA:
ok grazie e “DAGLIE TUTTAAAAAAAAA”
——————————————————————————————————-
bene ,a chi ha avuto pazienza spero che gli serva da lezione , non da parte mia ma da simone
che, con qualche aiutino,con la sua pazienza è riuscito a trovare il metodo per fare di furia la sua ferrari,complimenti e vissero felici e contenti.
progressidi furia, nel 2015

Questa voce è stata pubblicata in NEWS:le vostre lettere. Contrassegna il permalink.

2 risposte a “FURIA” E IL SUO ADDESTRAMENTO

  1. Carlo scrive:

    Buongiorno Lauro,
    ho letto con passione il suo sito e le devo fare i miei piu’ sentiti complimenti. Lei e’ un vero amante dei cani oltre ad essere un incredibile “allenatore”. Le volevo chiedere un consiglio, ho iniziato ad andare a tartufi a 14 anni con un mio vicino e con il suo formidabile cane Argo (bracco pointer). Io e Argo abbiamo imparato entrambi ad andare a tartufi e spesso siamo andati da soli (quando avevo gia’ 23/24 anni) con discreti risultati. Dopo che Argo e’ morto di vecchiaia (a 19 anni!) ho da sempre coltivato il sogno di poter avere un cane di mia proprieta’ da poter istruire e allenare alla cerca. Il mio dubbio principale e’ che vivo in appartamento e ho notato che solitamente i bracco/pointer sono particolarmente “esuberanti” , il lagotto anche se molto carino, non mi piace tanto come i bracchi. Mi consiglia per un appartamento un cane di un’altra razza? Magari un meticcio, che forse sarebbe anche piu’ facile da addestrare? Di fatto anche se sono andato a tartufi gia’ molte volte, non ho mai addestrato un cane dall’inizio, che razza mi suggerisce per cominciare?
    La ringrazio anticipatamente per la disponibilita’ e ancora complimenti.
    Saluti

    Carlo

    • admin scrive:

      ciao carlo, grazie dei complimenti,come ti ho gia scritto per quello che posso ti aiuterò sicuramente,ciao.

I commenti sono chiusi.